Omicidio Ylenia Lombardo: trovati vestiti sporchi di sangue in casa del 36enne fermato

Redazione,  

Omicidio Ylenia Lombardo: trovati vestiti sporchi di sangue in casa del 36enne fermato

Ylenia, ricostruito il film dell'orrore: picchiata, accoltellata e poi bruciata dal suo assassino
L’omicidio di Ylenia: trovato il cadavere carbonizzato. Fermato un 33enne

Omicidio aggravato e incendio le ipotesi di reato nei confronti del 36enne di San Paolo Belsito fermato dai carabinieri per l’assassinio di Ylenia Lombardo, la donna di 33 anni trovata semicarbonizzata ieri nel suo appartamento. A casa dell’uomo, in cura presso un centro di igiene mentale, sono stati trovati abiti sporchi di sangue, che ne farebbero quindi il principale indiziato del delitto.

Il marito di Ylenia in carcere per maltrattamenti

Ylenia viveva da sola a San Paolo Belsito, dove si era trasferita da circa un anno. Il marito è attualmente detenuto per maltrattamenti proprio nei suoi confronti, e la bambina vive coi nonni materni che risiedono nel Viterbese. La 33enne era originaria di Pago di Vallo di Lauro (Avellino), dove vivono ancora alcuni familiari e dove potrebbe essere seppellita quando il corpo, in attesa dell’esame autoptico, sarà restituito ai congiunti

CRONACA