Il Pd scarica Palomba e Ascione: «Commissione d’accesso a Torre del Greco e Torre Annunziata»

Redazione,  

Il Pd scarica Palomba e Ascione: «Commissione d’accesso a Torre del Greco e Torre Annunziata»

I segretari dei circoli Pd di Castellammare di Stabia, Torre Annunziata e Torre del Greco hanno incontrato il segretario metropolitano del Pd di Napoli Marco Sarracino. Al termine della riunione il Pd rende noto che “Siamo molto allarmati – scrivono i segretari locali e Sarracino – dal quadro che quotidianamente emerge dalle notizie di stampa e dalle dichiarazioni rilasciate in diverse sedi dagli esponenti delle autorità giudiziarie e degli altri organi dello Stato. Per questo motivo chiederemo che siano inviate nel più breve tempo possibile le commissioni d’accesso nei comuni di Castellammare di Stabia, Torre Annunziata e Torre del Greco. E’ una scelta di responsabilità, ed in particolare una sfida nelle città in cui abbiamo una funzione di governo”. I dirigenti sottoloneano che “siamo la forza che fa della legalità, della trasparenza e della lotta alla camorra – dicono – il suo tratto identitario. Abbiamo apprezzato e sostenuto in queste settimane il lavoro di tutte le istituzioni dello Stato per l’affermazione della legalità nelle nostre città, così come l’emissione di numerose interdittive antimafia nei confronti di imprese operanti nel nostro territorio: le quali purtroppo confermano, come già detto dalla DDA, anche un pericoloso intreccio tra la pubblica amministrazione, una certa classe politica e coloro che pur rivestendo funzioni professionali assumono il ruolo di intermediari con la camorra. Il PD di Napoli, assieme ai circoli di Castellammare di Stabia, Torre Annunziata e Torre del Greco segnala la necessità, vista l’enorme importanza che riveste questa parte della città metropolitana, di rafforzare una strategia di contrasto alla camorra e ai suoi condizionamenti. Occorre un nuovo “Alto Impatto” che sia finalizzato al controllo del territorio, ma anche e soprattutto alla rimozione di ogni legame tra amministrazione pubblica, politici e malaffare. In questa direzione, lanceremo nei prossimi giorni alcune iniziative”.

CRONACA