De Luca: Napoli vaccinata entro luglio”. Raggiunta quota 3 milioni dosi, ma il 15% dei campani dice no”

Redazione,  

De Luca: Napoli vaccinata entro luglio”. Raggiunta quota 3 milioni dosi, ma il 15% dei campani dice no”

Vincenzo De Luca indica l’obiettivo: vaccinare tutta Napoli entro la fine di luglio. Un risultato a portata di mano ma legato a due fattori: la disponibilità di vaccini e la capacità di persuadere quanti ad oggi dicono no al siero (“in Campania almeno un 15%”, ha spiegato oggi il Governatore). Si guarda al futuro prossimo ma intanto i dati di oggi dicono che sale ancora, anche se di poco, l’indice di positività in Campania. Secondo i dati dell’Unità di Crisi della Regione, nelle ultime 24 ore sono 477 i nuovi contagi su 11.115 tamponi molecolari esaminati per un tasso di incidenza pari al 4,29% rispetto al 4,03% precedente. I morti sono 15. Le persone guarite sono 1.258. Negli ospedali calano i posti occupati in terapia intensiva, 69, e i ricoveri in degenza: oggi sono 761. Aumenta il ritmo delle vaccinazioni: “Ieri in Campania – ha sottolineato De Luca – abbiamo superato il traguardo delle 72mila vaccinazioni nelle 24 ore, andando oltre l’obiettivo prefissato qualche mese fa dei 60 mila vaccini al giorno. L’obiettivo è vaccinare tutti i cittadini di Napoli entro luglio.

Se avremo le dosi necessarie riusciremo a centrare l’obiettivo” le parole del Governatore che ha ricordato il traguardo delle 3 milioni di dosi complessive somministrate in Campania e ha aggiornato il numero delle dosi mancanti che oggi si attesta a meno 84mila. Dosi di vaccino sulle quali pende una richiesta di ristoro inviata al commissario Figliuolo. Al commissario di governo De Luca ha riservato anche una stoccata: “Ho sentito esaltazioni del ruolo del commissariato sui vaccini. Potevamo fare un accordo con Amazon o con dei giovani da mandare in giro. Se li avessimo distribuiti direttamente con le Regioni avremmo fatto prima. Il ruolo dello Stato è stato di ritardo, non di accelerazione”. Dalla prossima settimana si parte anche coi maturandi a patto che arrivino i vaccini previsti per domenica: a loro sarà destinato il vaccino monodose Johnson e Johnson sopra i 18 anni e il Pfizer per chi ne ha meno. “In una settimana – ha aggiunto De Luca – completiamo l’immunizzazione del comparto turistico alberghiero”.

Si va avanti intanto con la programmazione degli open day: da stasera è possibile prenotarsi per quello organizzato per lunedì 31 maggio nel centro vaccinale dell’hangar Atitech di Capodichino a Napoli. La giornata è dedicata ai cittadini che rientrano nella fascia d’età 20 – 39 residenti a Napoli. Sono 3.800 le dosi del vaccino AstraZeneca che verranno somministrate nel corso della giornata dalle ore 9 alle 20. In questa direzione si inquadra anche l’iniziativa in programma domani a Pozzuoli e rivolta ai più giovani su iniziativa dell’Azienda Sanitaria Locale Napoli 2 Nord. Si chiama “Johnson Happy Hour” la serata in programma a Pozzuoli nella Piazza a Mare domani a partire dalle ore 18. L’iniziativa sarà aperta a tutti i ragazzi in età compresa tra i 18 e i 29 anni residenti sul territorio dell’Asl Napoli 2 Nord che si saranno registrati sulla piattaforma della Regione Campania.

CRONACA