La Turris riparte da Caneo dopo il flop vendita

metropolisweb,  

La Turris riparte da Caneo dopo il flop vendita

Quella appena cominciata sarà una settimana fondamentale per il futuro della Turris. Chiuso definitivamente il discorso legato alla vendita delle quote societarie, la dirigenza adesso vuole perfezionare il lavoro svolto in queste settimane. Già, perché Primicile non si è mai fermato nonostante fosse esposto il cartello vendesi sul club. Il direttore generale è sempre stato operativo andando a studiare i profili giusti per rinforzare adeguatamente l’organico.
Il primo tassello da inserire nel puzzle 2021-22 sarà l’ufficialità di Caneo. Con l’allenatore è stato raggiunto un accordo di massima per un contratto annuale. La stretta di mano ci fu qualche settimana tra l’ex Rieti ed il diggì torrese i quali, successivamente, andarono a vedere insieme Juve Stabia-Palermo al “Romeo Menti” di Castellammare di Stabia. L’allenatore è atteso in questi giorni a Torre del Greco per formalizzare ufficialmente le promesse fatte alla Turris. Nella fattispecie ci sarà un incontro con il presidente Colantonio che, a meno di clamorosi dietrofront, farà firmare il contratto all’allenatore.

Il sondaggio
Chiariamolo bene, il trainer di Alghero è sempre stato in cima ai pensieri della Turris per la panchina.
La sua riconferma è sempre stata un’idea fissa della dirigenza. Tuttavia, nel momento iniziale delle trattative, il Caneo bis non è stato così scontato e facile. In una trattativa, come è normale che sia, ci sono momenti di tira e molla relativamente alle condizioni contrattuali. Alti e bassi non sono mancati così come altri sondaggi esplorativi del club con eventuali piani B da approfondire qualora la prima scelta non si fosse sbloccata positivamente. Tra queste ‘alternative’ c’è stato anche Trocini, l’ex guida tecnica della Virtus Francavilla: l’idea di poter allenare a Torre del Greco non gli sarebbe dispiaciuta ma non si è mai andati avanti concretamente dopo un semplice pour parler. Alla fine, forti anche di una volontà di base, non c’è stato bisogno di allertare nessuno perché tra il trainer sardo e la proprietà si è trovato un punto d’incontro per i prossimi dodici mesi con bonus stimolanti in caso di raggiungimento del traguardo play-off.

Lo staff
In questi giorni è prevista una riunione tra la dirigenza e lo staff tecnico che dovrà supportare Caneo. La volontà è quella di riconfermare in blocco tutti. Non dovrebbero dunque esserci particolari sorprese da questo punto di vista per mister Lorenzo Salvatore, il preparatore atletico Giuseppe Ambrosio, il collaboratore atletico Davide Di Grezia ed il giovane e preparato match analyst Gennaro Bruno. A Torre del Greco il futuro inizia piano piano a prendere nuovamente forma.
Bruno Galvan

CRONACA