Torre Annunziata. Sopralluogo di Vescovini per la nuova fabbrica nell’area Damiano Motors

Tiziano Valle,  

Torre Annunziata. Sopralluogo di Vescovini per la nuova fabbrica nell’area Damiano Motors

La nuova fabbrica della Sbe-Sud, società fondata dall’imprenditore Alessandro Vescovini, che ha assunto 55 ex operai Meridbulloni di Castellammare di Stabia, sorgerà presto nell’area ex Damiano Motors di Torre Annunziata. L’accelerata è confermata dal sopralluogo effettuato nella giornata di ieri proprio dall’imprenditore emiliano, accompagnato dal professionista torrese Vincenzo Sica, nella zona che dovrà ospitare la nuova fabbrica. Il Consorzio Asi (Aree Sviluppo Industriale) ha ricevuto il via libera da Cassa Depositi e Prestiti per il finanziamento dell’acquisto dell’area ex Damiano Motors, che sarà data in affitto per trent’anni alla Sbe-Sud. Alessandro Vescovini, inoltre, si è impegnato a finanziare i necessari lavori di ristrutturazione dei capannoni che dovranno essere messi a norma per ospitare i lavoratori che produrranno viti e bulloni. Gli accordi sono già stati definiti e adesso la burocrazia sta facendo il suo corso, ma l’obiettivo dell’imprenditore è quello di provare a mantenere la promessa fatta agli operai di inaugurare il nuovo stabilimento entro la primavera del 2022. Un investimento da circa 7 milioni di euro per un sito produttivo che aprirà con 55 lavoratori, ma si prefigge come obiettivo quello d’incrementare l’organico dopo l’avvio della produzione. Tant’è vero che Vescovini ha chiesto e ottenuto anche un diritto di prelazione per l’acquisto dell’area. L’imprenditore emiliano, dopo gli incontri in Regione Campania e con i referenti del Consorzio Asi, ha voluto incontrare anche il sindaco di Castellammare di Stabia, Gaetano Cimmino, che lo presentò agli operai quando ancora erano accampati all’esterno dello stabilimento Meridbulloni, di via De Gasperi, lo scorso inverno. «I ragazzi sono contenti del percorso che stiamo facendo, presto torneranno a casa», ha detto Vescovini. Mentre il sindaco stabiese gli ha assicurato: «Massimo supporto affinché si possa concludere al meglio questa vertenza che ci ha visti impegnati fin dal primo giorno a tutela delle maestranze».

CRONACA