Portici, Cuomo completa la giunta. Si spacca «Portici Unita»: Ruffino al passo d’addio

Daniele Gentile,  

Portici, Cuomo completa la giunta. Si spacca «Portici Unita»: Ruffino al passo d’addio
Il sindaco Enzo Cuomo

Portici. Nominato il nuovo assessore della giunta di Vincenzo Cuomo, ma all’orizzonte spunta una nuova crisi tra i consiglieri comunali del gruppo Portici Unita guidato da Alessandro Fimiani. Dopo le recenti polemiche e accuse  – a puntare il dito contro l’ex senatore del Pd era stato Mauro Mazzone, pronto a evidenziare come per cento giorni fosse stata calpestata la norma sulle quote rosa all’interno dell’esecutivo cittadino – finalmente è arrivata la nomina di Maria Luisa Giacometti, a cui vanno le deleghe alle politiche giovanili, alla parità di genere e ai servizi demografici. Con l’entrata in scena di Maria Luisa Giacometti la giunta è completa, ma Portici Unita si spacca perché – secondo quanto trapela da palazzo Campitelli – il nome sarebbe espressione del solo Alessandro Fimiani, con l’esclusione di Enzo Ruffino, ex Pd e altro “socio” del gruppo.

Il doppio gioco di Fimiani

Dopo minacce “anonime”, malumori e polemiche, Alessandro Fimiani ha espresso la sua preferenza per un assessore e il sindaco Enzo Cuomo ha accettato. Ma era nell’aria dopo la foto-simbolo della «pace» siglata al ristorante. Tuttavia, sempre secondo indiscrezioni di palazzo, il leader di Portici Unita è riuscito a ottenere l’assessore che voleva, ma forse non ha considerato gli effetti collaterali all’interno del suo gruppo politico. Ovvero, Enzo Ruffino non avrebbe digerito il modus operando del leader di Portici Unita e avrebbe già annunciato – al momento, in via ufficiosa – il suo passaggio all’opposizione e l’uscita da Portici Unita che a questo punto vedrebbe inclusi nel progetto solo lo stesso Alessandro Fimiani e Antonio Calise che avrebbe ricevuto già il sostegno di Fimiani per la prossima tornata elettorale, pronto a fargli da sponsor.

L’opposizione s’ingrossa

Oscilla e perde pezzi, dunque, la maggioranza del sindaco Enzo Cuomo che adesso si potrebbe trovare con un fronte della minoranza con otto sedie. Nei giorni scorsi Aldo Agnello – neo consigliere comunale, ex Pd – ha ufficializzato il suo passaggio con i Verdi, entrando a fare parte della minoranza. Ora, con la crisi interna di Portici Unita anche Enzo Ruffino dovrebbe andare al fronte opposto del sindaco Enzo Cuomo che rischia di trovarsi a fare i conti con un’opposizione sempre più agguerrita. Insomma, almeno adesso la giunta municipale è nuovamente completa, ma di sicuro ci saranno i cosiddetti effetti collaterali politici.

@riproduzione riservata

CRONACA