Ztl a Castellammare: la villa sarà chiusa al traffico solo 4 ore al giorno

Tiziano Valle,  

Ztl a Castellammare: la villa sarà chiusa al traffico solo 4 ore al giorno

Castellammare. La villa sarà chiusa al traffico solo 4 ore al giornoSolo corso Garibaldi sarà chiuso al traffico durante l’estate. Dal venerdì alla domenica. Dalle 20.30 alle 24. E’ questo l’accordo partorito dal tavolo permanente per la Ripartenza che si è insediato a Palazzo Farnese, al quale partecipano l’amministrazione comunale, il comando di polizia municipale, e le associazioni di commercianti, albergatori e gestori di lidi balneari. Una ztl “light” che sarà istituita dal 2 luglio fino al 30 settembre.Confermate le aperture delle aree di sosta delle Antiche Terme, del mercato ortofrutticolo di via Virgilio, del liceo Severi di viale Libero d’Orsi e della scuola Di Capua di via Napoli, che andranno a sommarsi agli altri parcheggi presenti in città garantendo altri 500 stalli per la sosta.«Stiamo uscendo dall’emergenza sanitaria e c’è la volontà, da parte dell’amministrazione comunale, di non penalizzare le attività commerciali con chiusure al traffico troppo estese – spiega l’assessore Amedeo Di Nardo – Anzi, sono stati gli stessi commercianti a proporre anche la zona a traffico limitato in corso Vittorio Emanuele e via Catello Fusco per tutti i venerdì e sabato estivi, durante il pomeriggio. Ma chiudere le strade per 3 ore non avrebbe avuto senso. Così abbiamo deciso di rinviare questo discorso al prossimo autunno e attuare solo la ztl del mare che consentirà anche ai locali di poter ospitare i loro clienti in serenità, senza auto e scooter che passano a poca distanza dai gazebo».C’è un altro problema che avrebbe frenato la possibilità di avere più isole pedonali: «La polizia municipale conta 40 unità in meno rispetto alla pianta organica e a breve comincerà anche il giro ferie – spiega Di Nardo – Il comandante Antonio Vecchione sta lavorando a un progetto che ha come obiettivo quello di reperire quanti più agenti possibili, disposti a lavorare di sera». Dalla disponibilità dei vigili urbani dipende anche la possibilità di estendere la zona a traffico limitato in villa comunale fino all’una o alle due di notte. Infine, c’è la questione parcheggi: «Le aree sono state individuate, siamo solo in attesa del nulla osta per il liceo Severi, ma è un passaggio formale – conclude l’assessore al Piano di Mobilità – Se tutto va bene, come penso, partiamo dalla prima settimana di luglio».Presente al tavolo anche la sezione stabiese di Ascom-Confcommercio: «L’amministrazione ha proposto questa soluzione e per noi va bene – dice Jonnhy De Meo – Meglio partire a piccoli passi, con la chiusura di poche zone controllate, pulite e organizzate, che fare chiusure più estese e poi trovarci ad affrontare gravi problemi per il traffico cittadino e i commercianti».Le priorità che gli esercenti hanno ribadito all’amministrazione sono: «Più decoro e pulizia in città, controlli e una migliore segnaletica – sostiene De Meo – Qualcosa sta partendo e siamo fiduciosi che si possa finalmente dare un’accoglienza migliore a chi arriva nella nostra città».

CRONACA