Vaccini, ci sono ancora 2,7 milioni di over 60 che attendono la prima dose

Redazione,  

Vaccini, ci sono ancora 2,7 milioni di over 60 che attendono la prima dose

Ci sono ancora 2 milioni e 700 mila italiani over 60 che non hanno fatto neanche la prima dose di vaccino e, dunque, non hanno alcuna copertura contro il Covid. Il dato è riportato nell’ultimo report settimanale del governo dal quale emerge che negli ultimi sette giorni è stata somministrata la prima dose in questa fascia d’età a sole 140 mila persone. In base ai numeri del governo, inoltre, solo una minima percentuale dei 140 mila ha ricevuto Astrazeneca o Johnson&Johnson, i due vaccini raccomandati per questa fascia d’età: sono state somministrate poco più di 8.800 prime dosi Astrazeneca e circa 13.500 del monodose J&J.

Il report del governo, aggiornato alle 16 di venerdì, indica che sono complessivamente 2.693.791 gli over 60 che non hanno avuto ancora la prima dose: 354.563 over 80 (il 7,79% del totale della popolazione di questa fascia), 813.389 nella fascia tra 70 e 79 anni (il 13,51%) e 1.525.839 tra i 60 e i 69 anni (il 20,20%). Rispetto al report della settimana precedente, in 7 giorni sono stati raggiunti dalla prima dose 15.088 italiani ultraottantenni, 38.478 tra i 70 e i 79 anni, 86.621 tra i 60 e i 69. Quanto ai dati relativi ai vaccini che in base alle ultime indicazioni dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) possono essere utilizzati solo per gli over 60, Astrazeneca, o sono raccomandati per chi ha più di 60 anni, Johnson e Johnson, il report indica che le somministrazioni con questi due farmaci in questa fascia d’età sono state molto limitate rispetto a quelle con Pfizer e Moderna. Da venerdì scorso a ieri sono state inoculate infatti solo 8.808 prime dosi di Astrazeneca e 13.487 del monodose J&J. Di Pfizer e Moderna sono invece state somministrate rispettivamente 103.522 e 14.370 prime dosi.

CRONACA