Un mare di veleni a Portici: scontro politico sulla balneabilità

metropolisweb,  

Un mare di veleni a Portici: scontro politico sulla balneabilità

Portici. «Non abbiamo bisogno di 4 cialtroni che per la loro propaganda denigrano la città di Portici per svilire il nostro lavoro». Se il buongiorno si vede dal mattino, l’estate all’ombra della Reggia sarà particolarmente rovente. A neanche una settimana dalle accuse lanciate dall’opposizione di palazzo Campitelli – in particolare dal capogruppo del M5S in consiglio comunale, Alessandro Caramiello – il sindaco Vincenzo Cuomo replica a muso duro sul reale «stato di salute» del mare che bagna il tratto di costa di Portici. E ai dubbi sollevati dai filmati diffusi attraverso i social dagli esponenti della minoranza – video da cui si poteva rilevare la presenza di schiuma e rifiuti a pelo d’acqua – risponde con le immagini di un mare limpido e cristallino. Insomma, come già accaduto in passato, lo scontro politico durante i mesi estivi si sposta dall’aula di palazzo Campitelli alla spiaggia delle Mortelle.

Il video su Fb

Come consolidata abitudine, l’ex senatore del Pd ha scelto la sua pagina Facebook per provare a neutralizzare le accuse piovute dai banchi dell’opposizione: «I fondali del nostro mare sono ricchi di alghe marine e di sabbia vulcanica e scogli lavici – la premessa del primo cittadino -. I veri esperti ci spiegano come l’ aumento delle temperature e la diminuzione di ossigeno provochino un processo di eutrofizzazione delle alghe con la loro decomposizione che colora le nostre acque intorbidendole». Insomma, le macchie scure e la schiuma biancastra finita sotto i «riflettori» di M5S & co. sarebbe stata provocata, secondo Vincenzo Cuomo, esclusivamente dal caldo. «Non sono un esperto di mare e neanche uno scienziato – l’insolito bagno di umiltà del primo cittadino di Portici – e diffido dei giudizi estemporanei degli osservatori da balcone o da spiaggia. Ho 57 anni e ricordo perfettamente come era il mare a Portici 50 anni fa: fortemente inquinato da tantissimi scarichi fognari che sversavano direttamente nelle nostre acque marine. La realizzazione del collettore fognario PS3 avvenuta a metà degli anni 90, l’eliminazione dello sversamento degli  scarichi fognari a mare, tra il 2005 ed 2008, ci hanno consentito di recuperare la balneabilità del nostro mare dal 2010. Certo, dobbiamo e possiamo migliorare: non abbiamo bisogno è di 4 cialtroni che per la loro propaganda denigrano la città di Portici per svilire il nostro lavoro».

Dibattito in rete

Ma il filmato e le parole del sindaco non sono bastate a convincere gli internauti. Pronti a ribadire come sia l’acqua sia la spiaggia delle Mortelle versino in pessime condizioni.

@riproduzione riservata

CRONACA