Allarme movida violenta Pugno duro del sindaco

Salvatore Piro,  

Allarme movida violenta  Pugno duro del sindaco

Allarme movida violenta, il sindaco Carmine Lo Sapio dà il via libera alla prima ordinanza urgente per la “salvaguardia della sicurezza”. La misura d’emergenza firmata dal sindaco di Pompei dopo le quattro risse tra giovani, scoppiate dal 21 giugno scorso fino a oggi in pieno centro cittadino, riguarda l’eliminazione di circa venti stalli per la sosta a pagamento delle autovetture lungo il lato sinistro di via Sacra, in direzione Santuario. Il divieto di sosta, sanzionato in caso di infrazione con l’arrivo del carro attrezzi, sarà attivo fino al prossimo 31 ottobre, riguardando il tratto compreso tra l’intersezione con via della Salle e piazza Bartolo Longo.

L’ordinanza di Lo Sapio inoltre – “tenuto conto che l’incremento esponenziale” dell’apertura di bar e locali in via Sacra “ha determinato un significativo aumento delle presenze e, di conseguenza, della circolazione e della sosta” con pregiudizi per il passaggio di ambulanze e dei mezzi dei vigili del fuoco per il soccorso di eventuali feriti a seguito di violente risse – elimina anche cinque stalli di sosta riservati ai mezzi del commissariato di polizia con sede in via Sacra. Questi ultimi saranno però “ridefiniti in piazza Bartolo Longo”. “Era necessario rimuovere una parte dei parcheggi su via Sacra, da uno dei due lati della strada, perché è già capitato che alcuni mezzi di soccorso, per esempio quello dei vigili del fuoco, abbiano incontrato difficoltà a passare” è il commento del primo cittadino di Pompei.

Il sindaco, nonostante le frequenti risse, continua a sottolineare: “Non c’è un allarme sicurezza a Pompei, ma la vicenda va comunque seguita con molta attenzione”. La limitazione della sosta lungo via Sacra non resterà l’unico provvedimento ad hoc, che a stretto giro sarà firmato dal sindaco per provare ad arginare l’ultima escalation di violenze. A partire dal prossimo week-end, dunque già da sabato 17 luglio, l’intero centro cittadino sarà ogni giorno chiuso al transito di scooter e moto. Il sindaco non è nuovo all’adozione di un’ordinanza simile. Lo stop alla circolazione di scooter e moto, nel centro di Pompei, lo decise già nel 2005, da assessore alla sicurezza nella giunta retta all’epoca dall’avvocato Claudio D’Alessio.

CRONACA