Torre Annunziata. Furto al Giraud: portati via palloni e materiale sportivo

Francesco Sabatino,  

Torre Annunziata. Furto al Giraud: portati via palloni e materiale sportivo

Ladri allo stadio Giraud, portati via materiale sportivo e detergenti sanitari nella notte tra sabato e domenica.Lo stadio di Torre Annunziata è sempre più terra di nessuno. Come se non bastasse l’abbandono da parte dell’amministrazione comunale, con i fantomatici lavori promessi a più riprese dal primo cittadino Vincenzo Ascione che non sono mai iniziati, ora ci si mettono anche i ladri. Nella notte tra sabato e domenica dei malviventi si sono introdotti all’interno dell’impianto, portando via materiale sportivo, come magliette, palloni, completini e altro, oltre a saponette e materiale detergente dei bagni. La scoperta è stata fatta ieri mattina dai custodi dello stadio Giraud, che hanno trovato le porte dell’impianto aperte e gli ambienti sottosopra.Sul posto sono intervenuti i vigili urbani che hanno subito effettuato i primi rilievi. Fare una conta della refurtiva portata via dai malviventi, però, è stato praticamente impossibile. Infatti il magazziniere addetto a tenere una stima dei beni conservati all’interno dello stadio era fuori Torre Annunziata per le vacanze. Il magazziniere farà rientro in città solo oggi e solo col suo rientro si potrà capire quanto materiale è stato portato via e a quanto ammonta il danno. Anche le indagini saranno più complicate del previsto. Infatti, le telecamere posto all’interno dello stadio non sono attive e quindi sarà impossibile estrapolare un qualsivoglia filmato dell’accaduto. Proprio il fatto che gli occhi delle telecamere fossero spenti è destinato a scatenare polemiche infinite, visto che la sicurezza dei beni custoditi all’interno del Giraud era affidata al nulla. Il furto è l’ennesima dimostrazione che in città è sempre più alto l’allarme sicurezza, come dimostrato anche dai recenti fatti di cronaca come la brutale aggressione a un pizzaiolo (vedi servizio a pagina 5), con il sindaco Ascione che ormai ha totalmente perso il controllo, semmai lo abbia avuto, della situazione. Il furto allo stadio Giraud arriva proprio nel momento in cui il futuro del Savoia è più in bilico che mai. Dopo la decisione della famiglia Mazzamauro di portare altrove il titolo del Savoia 1908, titolo che era stato portato in città da Ercolano proprio dai Mazzamauro, è partita una corsa contro il tempo per evitare che il glorioso vessillo biancoscudato smetta di sventolare. In un primo momento il tutto sembrava essere risolto rilevando il titolo della Barrese, in Eccellenza, grazie all’aiuto di un gruppo romano, ma il dietrofront di quest’ultimi ha fatto venire meno anche la trattativa con i rappresentanti della squadra napoletana. Il tempo scorre e la missione diventa sempre più difficile, con i tifosi storici della squadra oplontina che non demordono e continuano nel proprio lavoro di ricerca di un titolo e di una proprietà per dare un futuro al calcio a Torre Annunziata.

CRONACA