Incidente a Capri, 12enne operato per fratture scomposte: restano ricoverati 13 feriti

Redazione,  

Incidente a Capri, 12enne operato per fratture scomposte: restano ricoverati 13 feriti

Incidente a Capri: si lavora alla rimozione del minibus. Area sotto sequestro

Il bimbo di 4 anni colpito da trauma cranico durante l’incidente del minibus di Capri è in osservazione all’ospedale Santobono ma non desta preoccupazioni, è in osservazione. Lo si apprende dal direttore del nosocomio pediatrico Rodolfo Conenna. L’altro ricoverato coinvolto nell’incidente di ieri a Capri è invece in questo momento in sala operatoria: il piccolo ha 12 anni ed è plurifratturato agli arti inferiori. “Ha diverse fratture agli arti inferiori – spiega Conenna – e stamattina lo stanno operando. Sarà un intervento lungo perché si tratta di fratture scomposte e vanno ricostruite chirurgicamente”. Il bimbo di 4 anni, invece, non è in condizioni preoccupanti.

Restano invece all’Ospedale del Mare i 13 feriti ricoverati ieri dopo l’incidente. Nessuno di loro è in pericolo di vita o ha avuto un forte peggioramento, tutti i pazienti, si apprende da fonti qualificate della sanità partenopea, sono ancora sottoposti ad approfondimenti per assicurarsi della loro situazione generale. Molti di loro hanno politraumi e situazioni complesse, seguite da vicino dai sanitari dell’Ospedale in un reparto che è stato dedicato tutto a loro. I feriti sono anche assistiti dal supporto psicologico allestito dall’Ospedale e mirato a favorire l’espressione delle emozioni finalizzando tale aiuto a ridurre il rischio di disturbi post-traumatici.

CRONACA