Covid. Incinta e no vax in rianimazione: grave pure il neonato

metropolisweb,  

Covid. Incinta e no vax in rianimazione: grave pure il neonato

Incinta e no vax va in rianimazione, grave anche il figlio. Accade a Napoli dove una giovane donna di 31 anni, affetta da Covid, e gia’ con tre figli, al sesto mese di gravidanza, viene ricoverata il 10 agosto nel Reparto di Ostetricia e ginecologia del Policlinico della Federico II. Ne’ lei, ne’ il marito, e nemmeno le loro famiglie, spiega il giornale, sono vaccinati. Ora sono tutti positivi, bambini inclusi. La mamma e la sua famiglia avevano deciso volontariamente di soprassedere alla vaccinazione piu’ preoccupati di eventuali reazioni alla somministrazione del farmaco che del contagio. Con l’aggravarsi delle condizioni i medici hanno deciso di operare: parto cesareo per salvare il bambino. Il piccolo e’ nato ‘grave prematuro’. i pediatri che lo hanno preso in cura non si sbilanciano, ma il piccolo ha serie difficolta’ respiratorie e di alimentazione. “Un’epoca gestazionale cosi’ precoce – spiegano i sanitari – puo’ causare esiti neonatali molto gravi. C’e’ un alto rischio di mortalita’ e disabilita’ a breve e a lungo termine”. La donna, dopo l’intervento chirurgico, e’ tornata in rianimazione.

CRONACA