Gragnano al voto, Cimmino blinda la sua coalizione

Elena Pontoriero,  

Gragnano al voto, Cimmino blinda la sua coalizione

Il sindaco Paolo Cimmino blinda quasi l’intera coalizione che lo portò alla vittoria nelle passate amministrative del 2016. Riconfermata anche la candidatura della consigliera di maggioranza Rosina Abagnale, componente della civica Gragnano Viva. «Rosina Abagnale è la consigliere di maggioranza della mia ultima amministrazione – ha precisato il sindaco – Ha salutato con favore l’adesione di tutte le forze di opposizione, perché per una sfida difficile e complessa quale è quella della gestione della pubblica amministrazione nell’era post pandemia, si ha bisogno di un consenso più largo mettendo in campo le forze migliori al di là del dato ideologico». Una spiga simboleggia nel logo della lista Gragnano Viva, per un significato spiegato dalla consigliera di maggioranza Rosina Abagnale: «Tra i progetti anche quello di creare delle Cooperative agricole sociali per la formazione e l’insediamento lavorativo di soggetti con disabilità marcata». tra riconferme di fiducia, formazione delle liste e realizzazione dei loghi per le civiche e dei partiti, il sindaco Paolo Cimmino trova il tempo anche di fissare i primi confronti con i cittadini, con cui ha già anticipato parte della campagna elettorale che dovrebbe entrare nel vivo in questa settimana. «La partecipazione della collettività nelle scelte per il futuro di Gragnano è fondamentale – commenta la fascia tricolore – Come faccio da sempre, condivido ciò che penso di mettere in campo per migliorare la città, perché la vivo tutti i giorni, ascolto le esigenze dei cittadini e affronto insieme con loro quotidianamente problemi e opportunità. Con la squadra che mi sosterrà alle prossime elezioni amministrative continueremo nella politica del fare, perché dalle idee condivise nascono le azioni vincenti per Gragnano, come lo testimoniano già quanto fatto negli ultimi cinque anni. Insieme alla coalizione, presenteremo un programma basato su proposte concrete così da proiettare Gragnano verso un futuro di prestigio, perché desideriamo con forza che la nostra città diventi più moderna, più bella, più viva, più verde, più sportiva, più tecnologica, più avanti», conclude Paolo Cimmino, sindaco uscente e candidato alle amministrative di ottobre.

CRONACA