Poggiomarino ostaggio dei cantieri, il sindaco offre la sosta gratis

Andrea Ripa,  

Poggiomarino ostaggio dei cantieri, il sindaco offre la sosta gratis

Il quartiere è ostaggio dei cantieri. Nei giorni in cui le squadre di operai lavorano incessantemente per la riqualificazione di via Nuova San Marzano, tra le polemiche dei residenti che hanno chiesto all’amministrazione di attivarsi per alleviare i disagi causati dai lavori, dall’ente di piazza De Marinis arriva un primo segnale. Il sindaco offre il parcheggio gratuito – anche sulle strisce blu – per i residenti della zona interessata dagli scavi. Dopo le polemiche, i clacson infernali di questi giorni e un’esigenza, ignorata inizialmente dagli amministratori per quanto riguarda la sosta di chi ha «perso» il posto auto sotto casa, dal Comune arriva una prima proposta. Un invito rivolto a «tutti i cittadini residenti nel tratto di via Nuova San Marzano interessato dai lavori di riqualificazione che non consentono di raggiungere le proprie abitazioni con le autovetture. Potranno parcheggiare presso le aree di sosta di piazza Nicola Nappo e piazza Mazzini anche negli stalli di colore blu esentati dal pagamento del relativo ticket», fa sapere l’amministrazione comunale. Per accedere all’esenzione dei pagamenti bisognerà indirizzata agli uffici del comando della polizia municipale una serie di documenti: la residenza, il domicilio o la titolarità di esercizio commerciale o professionale dell’autovettura nel tratto di strada di via Nuova San Marzano interessato dai lavori. Agli uffici della polizia locale bisognerà portare anche copia del libretto di circolazione e ogni altra idonea documentazione dalla quale emerga la residenza o l’esercizio dell’attività in locali ubicati o la disponibilità di un’autorimessa nel tratto interessato dai lavori. I cantieri – salvo nuove proroghe – resteranno attivi su via Nuova San Marzano fino al prossimo 18 settembre (dopo un ritardo iniziale di una settimana sulla tabella di marcia), c’è apprensione per la tenuta della viabilità nei giorni dell’apertura delle scuole. Nei giorni scorsi la città ostaggio dei cantieri di via Nuova San Marzano aveva innescato anche il dibattito politico. Il Pd accusava di «scarsa organizzazione» il Comune, dal centrodestra la richiesta alla comunità di avere «pazienza».

CRONACA