Rifiuti, il giallo del centro servizi a Torre del Greco: spunta una nuova ipotesi

Alberto Dortucci,  

Rifiuti, il giallo del centro servizi a Torre del Greco: spunta una nuova ipotesi

Torre del Greco. Una «variante al progetto» per trasformare in realtà il «sogno» cullato dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Palomba: realizzare un centro servizi della Nu in viale Sardegna, a ridosso del mercato ortofrutticolo. Torna al centro del dibattito politico la «delibera dei veleni» congelata da sei mesi in consiglio comunale: archiviate le ferie d’agosto, infatti, lo storico figlioccio della Dc all’ombra del Vesuvio ha deciso di spingere sull’acceleratore per trovare una soluzione al calvario Nu e alla questione del trasbordo dei rifiuti.

Il summit tra alleati

Non a caso, la discussione sul progetto per la realizzazione di un centro servizi della Nu in viale Sardegna è stata intavolata già durante la prima riunione di maggioranza organizzata la scorsa settimana a palazzo Baronale. «Dobbiamo trovare una soluzione definitiva, così non si può andare avanti», l’indicazione arrivata dal primo cittadino e capace di scatenare immediate frizioni all’interno della coalizione venuta fuori dall’inciucio di febbraio. Con diversi consiglieri comunali – a partire dall’ex esponente di Fratelli d’Italia, Alessandra Tabernacolo – pronti a manifestare le proprie difficoltà nel votare favorevolmente un provvedimento duramente contestato all’epoca in cui sedevano tra i banchi dell’opposizione. Di qui, l’idea di apportare qualche modifica al piano originario per uscire dall’impasse e cominciare a gettare le basi del nuovo corso: l’ipotesi su cui si è attualmente al lavoro prevederebbe la realizzazione di una isola ecologica per i «rifiuti nobili» – esclusa la possibilità di depositare umido e indifferenziata – e di un «corner» per la distribuzione dei sacchetti e le attività d’ufficio. Insomma, una sorta di ritorno al passato con il ripristino dell’ecopunto all’epoca voluto e realizzato dall’amministrazione comunale targata Ciro Borriello.

Il nodo trasbordo

Ma il vero  nodo resta sempre legato al problema del trasbordo dei rifiuti, finito nuovamente al centro di polemiche e proteste in varie zone della città. La realizzazione di un centro servizi della Nu in viale Sardegna consentirebbe l’utilizzo di parte dell’area per il trasferimento dell’immondizia tra i compattatori, ma diversi alleati hanno ricordato come tale operazione – a lungo effettuata «con regolarità» in via Sardegna – fosse già finita sotto i riflettori della procura. Alla fine, la maggioranza ha deciso di prendere un’ulteriore pausa di riflessione e così la «delibera dei veleni» – all’ordine del giorno del consiglio comunale dal mese di maggio, dopo lo stop-bluff imposto dal sindaco – non è stata discussa durante la riunione dell’assise della scorsa settimana. Ma il progetto del centro servizi della Nu resta sempre in cima ai pensieri di Giovanni Palomba & company.

@riproduzione riservata

CRONACA