Gragnano al voto. D’Auria, linea verde: «I giovani al governo»

Elena Pontoriero,  

Gragnano al voto. D’Auria, linea verde:  «I giovani al governo»

GRAGNANO – Una città da rilanciare, con idee al passo con i tempi, e una visione totalmente più giovane è la strategia vincente messa in campo dalla coalizione a sostegno del candidato a sindaco Nello D’Auria. Un rinnovo generazionale anche all’interno del consiglio comunale, anche con giovani politici alla prima esperienza. E’ quanto affermato dall’ex vicesindaco Nello D’Auria: «Secondo il report dell’Istat, in Italia solo il 30 per cento dei giovani tra i 18 e i 34 anni partecipa alla vita politica del Paese. Un trend che ho sempre fronteggiato con caparbietà, perché credo nel valore dei giovani specialmente quelli di Gragnano e nelle loro potenzialità – dice – Lo dimostra la grande partecipazione di giovani che fanno parte della mia coalizione che mi onoro di rappresentare».

«Credo fermamente che siano loro la nuova linfa per poter rilanciare il nome di Gragnano – sottolinea ancora D’Auria – Per garantire uno sviluppo solido, abbiamo immaginato di sintonizzare giovani e anziani come futuro e memoria storia da mettere insieme per la crescita della nostra economia. Per farlo, è necessario che i giovani continuino, più di prima, a interessarsi della politica, partendo dalle piccole cose, come stare vicini al cittadino. Uno step alla volta che ci consentirà di essere al passo con i tempi e avere sempre uno sguardo rivolto al futuro». La volontà, dunque, è quella di una fattiva collaborazione delle giovani menti all’interno della futura amministrazione firmata D’Auria, che da sempre ha utilizzato i nuovi mezzi di comunicazione, come i social, per coinvolgere le generazioni 2.0. Intanto, a due settimane dal voto, l’ex vice comincia a realizzare una scelta avvenuta durante i caldi mesi estivi: «Ho guardato la bozza del facsimile e per un attimo ho fermato la frenetica corsa di questi ultimi mesi – afferma – Come per assurdo mi è sembrato di aver avuto, solo adesso, la reale percezione di essere candidato a sindaco di Gragnano e quanto insieme stiamo facendo. Capita a volte di vivere dentro la realtà e sentirsi in un sogno, come capita di vivere un sogno e stentare di credere che sia realtà.

Guardo i simboli delle 8 liste e mi viene in mente la fatica che ci è voluta, ripenso ai volti, i sorrisi, gli sguardi di chi ci è sempre stato e di quelli giunti solo da qualche mese che con entusiasmo mi incoraggiavano ad andare avanti. Una delle cose più belle tra noi è l’atmosfera, il senso di squadra, che sin da subito si è instaurato. Stiamo creando una rivoluzione culturale in questo paese che dovrà sempre più avvicinare i cittadini alla politica in un rapporto di fiducia costante e reciproca. Nelle nostre vele soffia il vento dell’entusiasmo, della grande bellezza, della voglia di cambiare, del desiderio di amare la nostra terra e di sentire di non averlo fatto mai abbastanza. Alle donne e agli uomini che hanno scelto di fare squadra con me dico grazie e li esorto a non mollare, a metterci tutto l’amore possibile».

CRONACA