Lo Stabia guarda al futuro, rinnova Scaccabarozzi

Michele Imparato,  

Lo Stabia guarda al futuro, rinnova Scaccabarozzi

Jacopo Scaccabarozzi è stato uno dei primi acquisti della Juve Stabia della famiglia Langella. L’allora ex ds Filippo Ghinassi lo aveva preso dal Lecco consegnandolo a Padalino per far parte della nuova rosa post retrocessione. Il suo primo campionato con la Juve Stabia è stato positivo perchè Scaccabarozzi è stato quasi sempre un titolare, specie nella prima parte di stagione.
Poi nel girone di ritorno, complice la rivoluzione di gennaio, Scaccabarozzi è stato riadattato da Padalino nel ruolo di esterno destro nel centrocampo a quattro completato da Berardocco, Vallocchia e Rizzo. Scaccabarozzi l’anno scorso ha giocato un po’ in tutti i ruoli e l’ha fatto sempre con grande determinazione. Insomma, un vero e proprio jolly per l’ex tecnico Padalino che in momenti di estrema emergenza ha sempre contato sulla duttilità di Scaccabarozzi.
Quest’anno l’ex Vibonese non sta trovando spazio dall’inizio nella nuova Juve Stabia di Novellino anche perchè la concorrenza a centrocampo è alta. Inoltre, la società ha deciso di dar spazio ai giovani per fare minutaggio e questa è un’altra cosa che sta frenando Scaccabarozzi.
La Juve Stabia ha deciso di puntare anche in futuro su Jacopo Scaccabarozzi e al calciatore milanese è stato già rinnovato il contratto che sarebbe scaduto a giugno del 2022.
La notizia è stata data dall’amministratore unico Vincenzo Todaro nel corso della trasmissione Juve Stabia Live. La dirigenza è il ds Rubino, insomma, stanno già guardando anche al futuro come lo dimostra il rinnovo di Scaccabarozzi.
Il progetto della famiglia Langella, insomma, non si limita a solo questa stagione ma anche alla prossima dopo aver gettato le basi l’anno scorso subentrando nella gestione societaria dopo i 12 anni di presidenza Manniello.
Una strategia a lungo raggio iniziata già in estate con gli accordi con Tonucci e Bentivegna che hanno accettato la politica di Langella rinnovando e spalmando l’ingaggio.
Inoltre, ci sono altri calciatori che hanno un biennale come gli acquisti di quest’estate Altobelli, Davì, Panico e Schiavi.
La Juve Stabia sta cercando di costruire una squadra sempre più competitiva anno dopo anno provando a salvaguardare il bilancio. Il presidente Andrea Langella, dopo la fine del campionato scorso, aveva parlato di società da paragonare a un’oasi felice senza sperperare soldi, soprattutto in questi particolare periodo legato alla pandemia covid dove le società di calcio, per un anno e mezzo, hanno dovuto rinunciare agli incassi al botteghino perchè gli stadi sono rimasti chiusi ai tifosi. A proposito di tifosi, la Juve Stabia sulle pagine social ha già lanciato un appello per la prossima gara al Romeo Menti contro il Palermo dopo la doppietta in trasferta a Foggia e Latina.

CRONACA