Fuori servizio Facebook, Instagram e Whatsapp

Gennaro Annunziata,  

Fuori servizio Facebook, Instagram e Whatsapp
Il blackout in Europa e negli Stati Uniti è durato oltre cinque ore

Problemi per WhatsApp, Instagram e Facebook. A segnalarli gli utenti su Twitter, ma anche il sito downdetector.com che tiene conto dei disservizi dei diversi canali social e chat. Secondo il sito, Whatsapp avrebbe problemi a partire dalle 17:30 circa ora italiana, così come Instagram e Facebook.


Siamo consapevoli che alcune persone hanno problemi ad accedere alle nostre app e ai nostri prodotti. Stiamo lavorando per riportare le cose alla normalità il più rapidamente possibile e ci scusiamo per gli eventuali disagi“: lo scrive su Twitter, Andy Stone, manager della comunicazione di Facebook.

Da segnalare che tutto questo accade all’indomani di  un’intervista nel corso di ’60 Minutes’, trasmissione della CBS,  a Frances Haugen, una ex dipendente del social media, che ha dichiarato che Facebook ha messo i “profitti al di sopra della sicurezza” del pubblico.

Whistleblower: Facebook is misleading the public on progress against hate speech, violence, misinformation - 60 Minutes - CBS News

Ho visto ripetutamente conflitti di interesse fra quello che era buono per il pubblico e quello per che era buono per Facebook e Facebook ogni volta ha scelto quello che era meglio per lei” e per i suoi profitti.

Haughen è colei che ha fornito al Wall Street Journal i documenti interni che hanno mostrato uno spaccato finora segreto di Facebook. Ha presentato denunce alla Sec, la Consob americana, nelle quali accusa il social di aver nascosto le sue ricerche e i suoi studi agli investitori e al pubblico.

La 37enne ha affermato di aver lavorato in diversi social ma a Facebook ha trovato al situazione peggiore. “A un certo punto nel 2021 ho realizzato che dovevo agire in modo sistematico e dovevo avere abbastanza documenti in modo che nessuno potesse mettere in dubbio che era reale” la descrizione della società, racconta.

Il social si difende dalle accuse della talpa. “Ogni giorno – spiega – i nostri team devono trovare un equilibrio tra garantire la libertà di espressione di miliardi di persone e mantenere la nostra piattaforma un luogo sicuro e positivo. Continuiamo ad apportare miglioramenti significativi per contrastare la diffusione della disinformazione e dei contenuti dannosi. Affermare che incoraggiamo la diffusione di questi contenuti e che non prendiamo provvedimenti è semplicemente falso“.

Dopo un blackout di oltre cinque ore in Europa e negli Stati Uniti, i servizi sono stati ripristinati. Si tratta della peggiore interruzione del colosso dei social media dal 2008.

Scusate per l’interruzione, sappiamo quante persone fanno affidamento sui nostri servizi per restare connesse“: sono le scuse ufficiali che Mark Zuckerberg ha postato sul suo profilo Facebook dopo le quasi sei ore di down delle sue app dovute, a quanto si sa al momento, a un guasto interno.

Gennaro Annunziata

CRONACA