Iaccarino, niente secondo mandato da sindaco. «Il mio impegno per Piano non finisce»

Salvatore Dare,  

Iaccarino, niente secondo mandato da sindaco. «Il mio impegno per Piano non finisce»

«Continuerò il mio lavoro dall’opposizione a tutela dei cittadini». A dirlo è Vincenzo Iaccarino, sindaco uscente di Piano di Sorrento e sconfitto alle Comunali di ieri da Salvatore Cappiello, neo primo cittadino.«Ringrazio i cittadini che con il loro voto hanno inteso confermarmi stima e fiducia riconoscendo il valore del lavoro svolto da sindaco in questi cinque anni al servizio di Piano di Sorrento nonostante il difficile periodo che abbiamo dovuto affrontare – dice l’ex sindaco – Ringrazio il vicesindaco, gli assessori ed i consiglieri tutti per l’impegno, la lealtà e la coerenza in questi anni e soprattutto a chi mi ha rinnovato la fiducia in questa tornata elettorale. Molto di quello che avevamo proposto e che ci eravamo impegnati a fare è stato realizzato, molte altre cose presto vedranno la luce perché sono in itinere e di questo sono fiero, perché al primo posto abbiamo sempre messo Piano di Sorrento. Ringrazio i candidati della mia lista che hanno avuto fiducia in me e hanno accettato di vivere insieme questa esperienza impegnativa sotto tutti i punti di vista. Ai più giovani: Gabriele, Massimo, Gelsomina, Pasquale e Giuseppe li ringrazio per  la passione e l’impegno profuso, per le idee e i progetti per la nostra comunità, e dico loro che è solo l’inizio. Ringrazio i miei familiari e gli amici che mi sono stati  vicini nel corso dell’intera consiliatura anche a costo di sacrifici personali. Seppur in opposizione continuerò il mio impegno politico per la città con la mia squadra a garanzia e tutela dei cittadini. In questi anni ci sono sempre stato e continuerò ad esserci. A Salvatore Cappiello, faccio i migliori auguri di buon lavoro per Piano di Sorrento».

CRONACA