G20 del Commercio di Sorrento, oggi l’arrivo delle delegazioni e la cerimonia al museo Correale

Salvatore Dare,  

G20 del Commercio di Sorrento, oggi l’arrivo delle delegazioni e la cerimonia al museo Correale

Oggi l’arrivo in città delle delegazioni internazionali con il ministro degli Esteri Luigi Di Maio che farà gli onori di casa nel corso di una serata al Museo Correale di Terranova. Poi domattina la foto di famiglia e l’avvio delle sessioni di lavoro fino alla conferenza stampa conclusiva dell’evento.

Entra nel vivo il G20 del Commercio di Sorrento, un evento di caratura internazionale dove la presidenza italiana intende portare la riforma dell’Omc al centro dell’agenda politica mondiale, mirando a una riforma istituzionale dell’organizzazione per rilanciare il multilateralismo commerciale. La dichiarazione ministeriale di Sorrento quindi rispecchierà queste priorità riflettendo l’andamento della riunione.Arabia Saudita, Argentina, Australia, Brasile, Canada, Cina, Corea del Sud, Francia, Germania, Giappone, India, Indonesia, Italia, Messico, Regno Unito, Russia, Stati Uniti, Sud Africa, Turchia e Unione Europea – a cui si aggiunge la Spagna, che è un invitato permanente del G20 – aspirano a condividere un piano-rilancio cruciale anche per gli effetti della pandemia dovuta ai contagi Covid.Per Sorrento si tratta di un’importante occasione per porsi al centro delle attenzioni internazionali così come ha sottolineato nel corso dei lavori il sindaco Massimo Coppola: «Avevamo detto di voler riportare la nostra città su palcoscenici importanti e con l’Innovation League e la riunione ministeriale abbiamo rispettato questo impegno. Dobbiamo andare avanti con fiducia e determinazione per far sì che Sorrento e l’intera penisola sorrentina possano crescere dopo mesi di forti preoccupazioni».Sabato sera, durante una cena tra gli addetti ai lavori che si è tenuta al Circolo dei Forestieri, il ministro Di Maio ha rimarcato il ruolo di primo piano di Sorrento nel mercato economico e specialmente turistico: «Ringrazio di cuore l’amministrazione comunale e tutti coloro che, lavorando a questi eventi, hanno dimostrato al mondo ancora una volta come come il Sud possa rappresentare un esempio di ospitalità di alto livello».Per i dispositivi di sicurezza a Sorrento sono impegnati quasi 600 agenti. Fino a domani sera alle ore 19 resterà in vigore la zona cosiddetta “riservata” tra via Correale, via Califano e l’area situata alle spalle di piazza Angelina Lauro dove ci sono numerose limitazioni al transito veicolare e pedonale. Permane la sospensione dell’occupazione di suolo pubblico in piazza Sant’Antonino come precisato da una ordinanza del comando di polizia municipale.

CRONACA