G20 Sorrento, al via il summit per la riforma del commercio mondiale post Covid

Salvatore Dare,  

G20 Sorrento, al via il summit per la riforma del commercio mondiale post Covid
Il ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio in visita culturale con i Capi Delegazione Commercio presso il Museo Correale di Terranova durante il G20 per la riunione ministeriale del commercio Internazionale, Sorrento, 11 ottobre 2021. ANSA/ANGELO CARCONI

Rilanciare il sistema commerciale multilaterale ponendo le basi per una riforma del Wto dopo un anno e mezzo di emergenza economica dovuta alla pandemia di Covid 19. E’ un progetto ambizioso e di certo non semplice quello che dovrà essere centrato oggi a Sorrento con due sessioni di lavori in cui le potenze mondiali cercheranno un’intesa chiave. Si tratta di un appuntamento importante verso la conferenza ministeriale dell’Organizzazione mondiale del Commercio in calendario a fine novembre a Ginevra. E che vede l’Italia protagonista con la presidenza del G20 che ha scelto Sorrento quale location d’eccezione per una tappa preziosa di un percorso delicato: quello che dovrà condurre a uno scenario rinnovato post Covid nei rapporti commerciali tra i Paesi più potenti del mondo.Tre le parole chiave della ministeriale di Sorrento: persone, pianeta e prosperità. Perché, come spiega la presidenza italiana, “dobbiamo creare le condizioni per un rilancio che sia ambizioso, efficace e sostenibile. Un rilancio più efficiente, fondato anche su un migliore impiego delle energie rinnovabili e un chiaro impegno alla protezione della stabilità climatica e dell’ambiente. La pandemia ha pure evidenziato l’importanza di garantire la resilienza delle catene di approvvigionamento globale di prodotti medici e farmaceutici”. Per questo, il G20 discuterà sul miglioramento della capacità del sistema commerciale di rispondere alle emergenze di salute pubblica facendo leva sulle iniziative esistenti nell’Omc.Commercio digitale, investimenti, startup, servizi, riduzione dei costi, transizione verde, trasparenza degli interventi di sostegno del governo all’economia, aiuti alle Pmi e sussidi alla pesca: tutti argomenti cerchiati in rosso sull’agenda della riunione di Sorrento che, stando agli auspici, dovrebbe oliare i rapporti e i sistemi commerciali su scala europea ed internazionale. Obiettivi che il ministro degli esteri Luigi Di Maio ha cercato di avvicinare con due incontri bilaterali che si sono svolti ieri prima dell’accoglienza al Museo Correale di Terranova: il primo con il collega turco Mehmet Mus, il secondo con il ministro argentino Santiago Cafiero. Tutto ciò mentre, sempre a margine del G20, il vicepresidente della Commissione Europea Valdis Dombrovskis e la rappresentante del commercio Usa Katherine Tai hanno discusso dei punti in comune da sostenere verso la prossima conferenza di Ginevra.Ricco il programma della giornata di oggi. Alle 9 in punto, presso la terrazza Belvedere del Grand Hotel Ambasciatori, ci sarà la tradizionale foto di famiglia. Poco dopo, alle 9,30, nella sala plenaria del Grand Hotel Riviera, prenderà il via la prima sessione della ministeriale. Stop alle 11,45, per poi riprendere i lavori alle 15,10 fino alle 17. Poco dopo, al Teatro Tasso di piazza Sant’Antonino, la presidenza italiana del G20 illustrerà alla stampa i contenuti dell’assemblea e il ministro Di Maio risponderà alle domande dei giornalisti.

CRONACA