Il giorno del Green pass: trasporti ok in Campania, nessun disagio al porto di Napoli. Caserta, protesta in fabbrica

Redazione,  

Il giorno del Green pass: trasporti ok in Campania, nessun disagio al porto di Napoli. Caserta, protesta in fabbrica

Federfarma: «Tamponi gratuiti per chi prenota il vaccino anti Covid»

Non si segnalano dal fronte sindacale particolari disagi nei luoghi di lavoro legati all’entrata in vigore della green pass a Napoli. Dagli uffici pubblici al trasporto pubblico locale, dal porto di Napoli alle grandi fabbriche i monitor sindacali non registrano situazioni particolarmente disagiate. Le organizzazioni sindacali hanno inviato messaggi ai delegati per continuare a tenere sotto controllo la situazione. Tensione in provincia di Caserta in una azienda dove i lavoratori hanno incrociato le braccia.In Circum Controlli rapidi e che non ritardano il normale deflusso dei viaggiatori, senza dunque incidere sul servizio, che almeno da questo punto di vista risulta regolare. È il quadro che si presenta all’Ente Autonomo Volturno, holding dei trasporti in Campania, in occasione della prima giornata di introduzione del green pass Covid obbligatorio per i dipendenti pubblici e privati. Ad effettuare le verifiche sul possesso della certificazione, il personale di guardiania incaricato da Eav. Nessuna particolare ripercussione nelle stazioni intermedie, come a Torre del Greco (Napoli), dove i viaggiatori più che dall’introduzione del green pass sono preoccupati dei disservizi che nei giorni scorsi hanno creato non pochi problemi, tra guasti alle linee aeree, forti ritardi e soppressioni. ”Oggi gli utenti sono in numero inferiore rispetto ad un normale giorno lavorativo” afferma un addetto alla fermata centrale della città vesuviana. Intanto Eav nella tarda serata di ieri ha fatto sapere che le tratte ”Napoli-Baiano e Napoli-Torre del Greco via Centro Direzionale sono ripristinate, pertanto la circolazione ferroviaria su entrambe le linee sarà regolare da inizio servizio del giorno 15 ottobre”. Ciò comunque non ha impedito all’azienda di annunciare in mattinata la partenza in ritardo di 25′ da Baiano (Avellino) alle 6.56 e la cancellazione della corsa programmata dalla stessa città per Napoli alle 7.20”.Trasporti ok a NapoliServizi regolari per il trasporto pubblico napoletano nel giorno in cui entra in vigore l’obbligo di Green pass per tutti i lavoratori. Al momento non si registrano disagi sulla linea 1 della metropolitana e sulle tre funicolari. Per quanto riguarda il trasporto su gomma, – come riferito da alcuni sindacati -risultano dei ritardi nelle corse delle linee che partono dal deposito di via NazIonale delle Puglie dove stamattina risultano ammalati meno di una decina di autisti. Protesta a CasertaLavoratori addetti alla manutenzione stradale rendono noto di aver bloccato l’azienda di Napoli e Caserta, che ha sede nel comune di San Tammaro. Il picchetto con il blocco dei mezzi di lavoro è partito stamattina su iniziativa dei lavoratori ‘Banchi Nuovi’ iscritti al S.I.Cobas. “L’iniziativa – dicono – è contro l’obbligo vaccinale e per il ritiro del green pass, provvedimento scellerato e discriminatorio”. La decisione è stata comunicata all’azienda ed ai lavoratori aderenti alle altre sigle sindacali. “Vogliamo lavorare tutti a prescindere dal green pass, non accettiamo il ricatto del governo. Non possiamo sostenere una tassa occulta come quella del tampone”.

CRONACA