Pompei. Fiaccolata in memoria di Davide Adami, 20enne morto in un incidente

Salvatore Piro,  

Pompei. Fiaccolata in memoria di Davide Adami, 20enne morto in un incidente

“Non ci sarà mai un addio per noi. So che mi ami dal cielo esattamente come mi hai amato sulla terra. Ti amerò per sempre. La tua Arianna”. Le strazianti parole di dolore della fidanzata di sempre accompagnano una fiaccolata silenziosa e composta: è partita alle ore 20 in via Carlo Alberto, terminando con la stessa commozione davanti al Santuario di Pompei. La fiaccolata, voluta dagli amici, ricorda un ragazzino di 20 anni, che sognava di fare il parrucchiere a Londra. Ma il sogno di una vita si è spezzato, per sempre, lo scorso 19 ottobre: una sera maledetta, che ha infranto il sogno e l’amore di Davide Adami, il 20enne di Pompei morto all’Ospedale Umberto I di Nocera Inferiore dove dieci giorni fa era arrivato in condizioni critiche a seguito di uno spaventoso incidente tra la sua motocicletta e una Fiat Panda. Troppo gravi le ferite riportate, tra cui un ematoma alla testa. E’ stata una tragedia nella tragedia. Perché a “seguire” in diretta lo schianto c’era la fidanzatina di sempre: Arianna. Con la quale Davide era a telefono mentre stava tornando a casa. Il 20enne che, con mamma Elda, papà Pietro, il fratello Diego e la sorellina Maria Rosaria, abitava nel centro cittadino di Pompei, in via Carlo Alberto, alla fine non ce l’ha fatta: è morto. I suoi funerali – dopo il rilascio della salma autorizzato dai magistrati – si terranno domani, venerdì 29 ottobre alle ore 15, nella Parrocchia del Sacro Cuore in via Colle San Bartolomeo a Pompei. Prima del funerale, gli amici e la fidanzatina hanno voluto ricordarlo con una fiaccolata commovente e silenziosa: intrisa di un dolore sempre composto. Presenti alla fiaccolata anche il sindaco di Pompei, Carmine Lo Sapio, e il vicerettore del Santuario, don Ivan Licinio.

CRONACA