Il covid, la nuova ondata dilaga anche nel calcio

Michele Imparato,  

Il covid, la nuova ondata dilaga anche nel calcio

Il covid ritorna anche nel calcio. La nuova ondata sta iniziando a riportare alta la guardia tra le società perchè stanno uscendo i primi contagi dalla serie A fino alle categorie minori.
Basti pensare che la gara tra Ischia e Giugliano di Torre, campionato di Eccellenza, è stata rinviata a causa della presenza di 9 calciatori positivi (7 nel Giugliano e 2 tra gli isolani).
E’ di venerdì, invece, la notizia della positività di Diego Demme, calciatore del Napoli, regolarmente vaccinato. Demme è asintomatico e già in isolamento. Restando in serie A c’è poi il caso di Nico Gonzalez, argentino della Fiorentino risultato positivo il 26 ottobre e che si è negativizzato dopo 18 giorni. Per Gonzalez il lungo isolamento gli ha fatto saltare anche la convocazione con l’Argentina.
Mentre in Italia si sta valutando se è opportuno riportare la capienza degli stadi al 100% in altre nazioni, come l’Olanda, gli impianti sono stati già richiusi.
La partita Olanda-Norvegia valida per le qualificazioni ai Mondiali di calcio, in programma per martedì a Rotterdam, si giocherà a porte chiuse in considerazione delle restrizioni contro il coronavirus varate dal governo olandese. Lo ha confermato il premier olandese, Mark Rutte, dopo avere annunciato tre settimane di lockdown parziale a partire da sabato sera. Le misure prevedono che locali, ristoranti e supermercati dovranno chiudere alle 20, i match sportivi a livello professionale si disputeranno a stadi chiusi e alle persone sarà chiesto di lavorare da casa il più possibile. I negozi che vengono beni non essenziali dovranno chiudere alle 18.

CRONACA