Castellammare. Luminarie ed eventi, l’sos dei commercianti: «Salviamo il Natale»

Tiziano Valle,  

Castellammare. Luminarie ed eventi, l’sos dei commercianti: «Salviamo il Natale»

Meno di un mese per provare a salvare un Natale che dal punto di vista delle imprese è a rischio. Ancora nessuna strada illuminata, la pioggia incessante che da una settimana sta limitando il passeggio e dunque lo shopping nei negozi, rappresentano un problema per chi spesso riesce a far quadrare il bilancio dell’anno proprio grazie agli incassi che si riescono a fare durante le feste. Un problema per l’economia cittadina e di conseguenza anche per l’occupazione.«Non possiamo fermarci a pensare solo alle criticità che indubbiamente ci sono e vanno affrontate, Castellammare merita anche un segnale di speranza – dice Jonnhy De Meo, presidente della sezione stabiese di Ascom Confcommercio – Quest’anno non abbiamo chiuso nessun accordo con nessuna società d’illuminazione, ma stiamo lavorando per offrire comunque un’accoglienza calorosa a quanti vorranno fare shopping in città».Il progetto a cui sta lavorando l’Ascom prevede l’installazione di 300 alberi illuminati all’esterno delle attività commerciali che vorranno aderire. «Si tratta di un’iniziativa che vuole lanciare un segnale di positività per questo periodo, ma lasciare anche qualcosa di concreto alla città – spiega De Meo – Gli alberi al termine delle festività natalizie saranno utilizzati per rimboschimento delle aree verdi, magari piantati a Quisisana. Speriamo che tanti commercianti aderiscono a questa iniziativa e magari, perché no, anche qualche condominio».Se l’Ascom sta cercando di garantire un minimo di accoglienza in città, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Gaetano Cimmino è concentrata sull’organizzazione dell’evento dell’Immacolata.

Venerdì scorso la società che sta lavorando al concerto di Antonello Venditti sull’arenile ha presentato il piano di sicurezza e ad inizio settimana sarà convocata la commissione spettacoli comunale. Due gli aspetti da tenere in considerazione: l’evoluzione della curva dei contagi da Covid-19 e la gestione dell’ordine pubblico.Intanto, il direttore generale dei Musei italiani, Massimo Osanna, ha inviato una pec al Comune per confermare la partecipazione alla conferenza stampa con il cantautore romano, in programma la mattina del 7 dicembre alla Reggia di Quisisana. In quella sede dovrebbe essere illustrato il progetto per il quale il Comune di Castellammare di Stabia ha investito 170mila euro, che comprende il concerto dell’Immacolata. Antonello Venditti è ambasciatore Unesco e in collaborazione con il Ministero della Cultura, la giunta vorrebbe far diventare Castellammare sede del Festival internazionale dei videoclip. Nell’accordo, infatti, è previsto anche che la città diventi set di un video di una famosa canzone italiana.Un progetto che ha già diviso maggioranza e opposizione. Per l’amministrazione si tratta di un’occasione per la città, ma la minoranza ha presentato un’interrogazione per chiedere chiarimenti sui costi dell’operazione.

CRONACA