Giannone «Un onore essere il capitano, sarò sempre grato alla Turris»

metropolisweb,  

Giannone «Un onore essere il capitano, sarò sempre grato alla Turris»

La Turris è stata tra le squadre più premiate alla cerimonia degli “Italian Sport Awards 2021”. Il primo tesserato a ricevere il premio per essere presente nella “Top 11 della C” dello scorso campionato, è stato Luca Giannone. Il numero dieci corallino non ha nascosto tutta la sua gioia per questo riconoscimento: “E’ una gratificazione che giro a tutta la squadra e soprattutto la società. A Torre – racconta Giannone ai nostri microfoni – ho trovato il mio habitat naturale, mi hanno preso quando venivo da stagioni difficili facendomi sentire subito importante. La loro fiducia ha un valore inestimabile per me”. Quest’anno oltre ai gol è arrivata anche la fascia da capitano: “Non mi aspettavo potessi indossare la fascia dopo solo una sola stagione. È una responsabilità che mi prendo volentieri. La fascia è un ulteriore motivo per dare di più. Essere un punto di riferimento in campo e fuori mi rende orgoglioso, ogni giorno metto a disposizione dei miei compagni praticamente tutto. Per loro, per la Turris e la sua gente, ci sarò sempre da questo punto di vista”.

Bis con Esempio
L’altro premio se l’è aggiudicato il difensore Stefano Esempio come “Miglior calciatore esordiente del girone C”: “E’ una gioia incredibile, non pensavo di poter raggiungere questo traguardo perché giocare nei Pro è tutta un’altra storia.
Devo ringraziare la società perché mi ha dato l’opportunità di mettermi in mostra nonostante fossi un debuttante. La soddisfazione è doppia – confessa Esempio a Metropolis – perché provengo dal settore giovanile della Turris con cui ho fatto tutta la scalata per trovarmi dove sono adesso. Questa premiazione, può essere un segnale per i ragazzi del nostro vivaio”.
Con Caneo è diventato uno dei pilastri difensivi con medie voto da urlo: “Il mister mi ha riportato alle origini del mio ruolo. Grazie a lui ho ampliato il mio bagaglio di conoscenze tecniche. L’obiettivo è puntare sempre più in alto”.
Tris con Giannantonio
Dopo i due calciatori, sul palco è salito anche l’addetto stampa Nello Giannantonio che ha ritirato il premio come miglior addetto stampa del girone C: “Tra di noi addetti stampa del raggruppamento centro meridionale si è creato un bellissimo rapporto. Sono stato premiato ma è come se sul palco fossero saliti tutti gli altri colleghi con me. Come gruppo – racconta Giannantonio – abbiamo interpellato l’U.S.S.I. per fare un’istanza congiunta agli organi competenti per far sì che il nostro ruolo venga riconosciuto e regolamentato anche in ambito federale. Molti colleghi svolgono egregiamente il loro lavoro in società, ma non vengono riconosciuti o hanno problematiche di varia natura. Speriamo tutti insieme di riuscire nell’intento di porre le basi per risolvere questa questione”.
Bruno Galvan

CRONACA