Castellammare. La follia dei baby-vandali: panchine distrutte in piazza

Redazione,  

Castellammare. La follia dei baby-vandali: panchine distrutte in piazza

Panchine distrutte in piazza Fontana Grande, panchina degli artisti vandalizzata in villa comunale e pedane divelte lungo la passeggiata del lungomare. Gli incivili continuano a fare danni in giro per Castellammare e a pagarne il conto sono i cittadini stufi dell’ignoranza di chi non rispetta il bene comune e si sfoga, attraverso i social, chiedendo più controlli e soprattutto punizioni esemplari per chi si rende protagonista di questi atti.Si tratterebbe – stando alle segnalazioni – di vere e proprie bande di giovanissimi che girano per il centro cittadino di sera e commettono atti di vandalismo. Uno di questi, non è la prima volta, si è verificato nella notte tra domenica e lunedì in piazza Fontana Grande, nel cuore del quartiere Acqua della Madonna.

Gli incivili hanno prima divelto il marmo e poi hanno distrutto due panchine, forse con l’ausilio di un martello o comunque di qualche arnese. A scoprire il danno sono stati alcuni residenti della zona che hanno denunciato lo scempio attraverso i social network. Già in altre occasioni si era verificato che i vandali distruggessero le panchine e alcuni volontari del rione si erano mobilitati per rimetterle a posto e garantire decoro a una delle zone più belle della città. Purtroppo la piazza è abbandonata ormai da tempo e nonostante i soldi investiti dal Comune anche nel recente passato per rimetterla a posto. L’amministrazione comunale in carica sembra intenzionata a presentare un nuovo progetto di riqualificazione di piazza Fontana Grande da candidare ai fondi del Pnrr, ma appare quantomai fondamentale provare a garantire più decoro e sicurezza a un’area che oggi è terra di nessuno. Il Comune, intanto, è costretto a fare la conta dei danni anche per la passerella in villa comunale che è stata nuovamente distrutta dai vandali.

Al di là delle polemiche sulla tenuta del materiale installato circa quattro anni fa, l’ultimo danneggiamento sembra provocato di proposito secondo gli operai del Comune. Pochi dubbi invece sul fatto che qualche incivile abbia deciso di vandalizzare la panchina degli artisti installata sul lungomare appena la scorsa estate. Sulla panchina dove sono riportate frasi degli stabiesi più illustri qualcuno ha deciso di disegnare una lunga linea con un pennarello nero. Il caso ha suscitato l’indignazione di molti cittadini che hanno chiesto di posizionare più telecamere sul lungomare per garantire maggiori controlli e magari evitare che possano ripetersi episodi di questo genere, così come altri di violenza che pure si verificano con una certa frequenza in villa comunale, dove nella giornata della vigilia di Capodanno qualcuno ha addirittura allestito una bancarella abusiva per la vendita di botti fuorilegge.

CRONACA