Salernitana. Nicola: “La pressione ci rende vivi”

metropolisweb,  

Salernitana. Nicola: “La pressione ci rende vivi”
during the Serie A 2021/22 match between US . Salernitana 1919 and Venezia FC. at Arechi Stadium

A Salerno cresce l’attesa per la trasferta di Empoli, partita che può cambiare la stagione dei campani e mettere al sicuro la salvezza. Gli uomini di Davide Nicola hanno realizzato una rimonta incredibile (14 punti nelle ultime 6 partite) ma, a 180′ dal termine della stagione, dovranno continuare a correre per conservare la massima serie. Con una vittoria in Toscana i granata avvicinerebbero di molto il traguardo, anche se tutto dipenderà (anche) dai risultati di Cagliari e Genoa che giocheranno domenica. Nel frattempo i granata dovranno riuscire a fare la propria parte. “Difendiamola” è il grido di battaglia di un’intera tifoseria che domani alle 15 sosterrà in massa il cavalluccio marino al “Castellani”: ai 4mila tifosi che hanno polverizzato in meno di un’ora i biglietti per il settore ospiti, si aggiungeranno almeno altri 2mila supporters che hanno acquistato i tagliandi per altre zone dello stadio. Non a caso gli ultras della Curva Sud Siberiano hanno invitato tutti a “non lasciarsi andare a comportamenti indecorosi” nei confronti “della tifoseria ospitante” e a sostenere la Salernitana per difendere la categoria. “Noi siamo assolutamente allineati con la nostra gente, abbiamo la fortuna di poter godere di questo sostegno imprescindibile”, ha ammesso in conferenza stampa Davide Nicola. “Il popolo di Salerno è famoso in tutta Italia per ciò che sa dare alla squadra”. Una pressione che, per il tecnico, “è un grandissimo privilegio ed una motivazione. Chi fa il nostro lavoro deve godere della pressione che ti fa andare oltre le difficoltà”. Di fronte la Salernitana si ritroverà una squadra già salva e che ha fatto del bel calcio il suo marchio di fabbrica. “L’Empoli – ha spiegato Nicola – è un avversario di valore e che gioca molto bene, apprezzo molto il lavoro di Andreazzoli e le sue qualità umane. Dobbiamo andare ad esprimere i nostri valori, credendo in noi stessi e perseverando in ciò che stiamo facendo con serenità”. Il tecnico della Salernitana cambierà poco rispetto alla squadra schierata domenica contro il Cagliari. In mediana mancherà lo squalificato Bohinen che sarà sostituito da Kastanos con Lassana Coulibaly che scalerà al centro; sulla corsia di sinistra Zortea è in vantaggio su Ruggeri per una maglia dal 1′, Mazzocchi ed Ederson completeranno il reparto. Per il resto non ci saranno novità: Verdi affiancherà Djuric in avanti, mentre Gyomber, Radovanovic e Fazio comporranno il trio difensivo.

CRONACA