Ercolano, trova la droga nascosta in casa e denuncia il figlio ai carabinieri

metropolisweb,  

Ercolano, trova la droga nascosta in casa e denuncia il figlio ai carabinieri

Ercolano. Quando ha scoperto nella camera del figlio un pacco contenente una sostanza «sospetta» non ha perso neanche un minuto. Prima ha chiesto spiegazioni al venticinquenne e poi – una volta accertata la natura della sostanza accuratamente nascosta in casa – non ha esitato a comporre il 112 per chiedere l’intervento urgente dei carabinieri.

Una «segnalazione» sfociata in una denuncia a piede libero per l’insospettabile custode della droga, accusato di detenzione di sostanze stupefacenti. è successo all’interno di una modesta abitazione del centro cittadino, dove un padre – davanti ai loschi e illegali «affari» del figlio – non ha avuto dubbi sulla decisione da prendere.

Al proprio arrivo, i militari dell’arma guidati dal capitano Andrea Leacche hanno recuperato il panetto di droga – in tutto circa mezzo chilo di marijuana – e trovato, durante la successiva perquisizione domiciliare, anche materiale per il confezionamento delle dosi nonché due proiettili calibro 38 e un proiettile di piccolo calibro. Il giovane è stato denunciato a piede libero, mentre il panetto di marijuana è stato sequestrato.

A distanza di qualche ora un’altra chiamata ha fatto scattare i carabinieri della locale stazione della città degli Scavi: «Correte, ci sono alcune persone in un’abitazione in via Patacca! Stanno rubando», l’allarmata segnalazione arrivata al 112.

I carabinieri della sezione radiomobile di Torre del Greco insieme ai colleghi della tenenza di Ercolano sono arrivati in pochi minuti, ma nell’appartamento non c’era nessuna traccia dei ladri. L’intervento si sarebbe concluso lì se uno dei militari non avesse notato nel balcone della casa adiacente alcune piante di cannabis. I proprietari non aspettavano la «visita» delle forze dell’ordine e non hanno fatto in tempo a nascondere quello che avevano in casa.

Anzi, proprio padre e figlio – residenti all’interno dell’appartamento – hanno aperto la porta e i carabinieri hanno avviato la perquisizione domiciliare. L’intervento ha consentito agli uomini in divisa di scoprire – insieme alle piantine lasciate in «bella mostra» sul balcone dall’abitazione – anche 12 grammi e mezzo di hashish, un bilancino di precisione e circa 1.700 euro in banconote di piccolo taglio, ritenuti provento dell’attività di spaccio di sostanze stupefacenti.

Sia il padre sia il figlio residenti nell’abitazione di via Patacca sono stati denunciati per detenzione di droga a fini di spaccio.

@riproduzione riservata

CRONACA