Bloccato il progetto del parcheggio nel centro storico di Boscoreale

Pasquale Malvone,  

Bloccato il progetto del parcheggio nel centro storico di Boscoreale

Parcheggio centro storico: pratica bloccata da un cavillo. Che poi un cavillo proprio non è. Nonostante sia stata già assegnata la gara, l’apertura del cantiere tarda ad arrivare. Stando a quanto si apprende, a fermare l’inizio dei lavori è l’ultima pratica di esproprio, una delle quattro che non è stata ancora sbloccata per un’opposizione di uno dei tecnici della controparte. Un impedimento che si dovrebbe risolvere nel giro di pochi giorni ma che di fatto ha rallentato e non di poco il cronoprogramma. Il bando è stato vinto dalla Edilimpianti di Caserta con un ribasso pari al 36 per cento, l’importo dei lavori sarà di 304mila euro, centesimo più centesimo meno, con un risparmio per l’ente di circa 100mila euro. Il che consentirà all’amministrazione di prevedere opere accessorie e migliorie all’area di sosta. Il tempo stimato dell’opera, stando a quanto previsto dal disciplinare di gara, è di 300 giorni, ma i lavori potrebbero essere consegnati anche prima del previsto, a patto che prendano finalmente il via. Dal 2007, da quando cioè è stata pedonalizzata la centralissima agorà, le varie amministrazioni che si sono succedute, nessuna esclusa, hanno tentato, invano, di portare ordine laddove un tempo il centro storico, da via del Popolo a piazza Pace, pullulava di attività commerciali di ogni genere. Altri tempi, verrebbe da dire, ma l’assenza di un’area di sosta ha spazzato via l’economia di un pezzo del territorio. Il primo “start” risale al 2014 con l’approvazione del piano delle Opere Pubbliche in giunta e l’adozione del progetto preliminare nel consiglio comunale. Da allora si sono succeduti governi e commissari straordinari, sindaci e assessori, dirigenti e commissioni. A uscirne con le ossa rotte è senza dubbio il Partito Democratico cittadino, in fermento per le prossime elezioni regionali. Il progetto, infatti, era stato sponsorizzato dal capogruppo regionale del Pd Mario Casillo, che aveva seguito in prima persona l’iter burocratico per ottenere il finanziamento. L’attesa opera pubblica, per un valore di un milione di euro, finanziata dal Cipe – Comitato Interministeriale Programmazione Economica – con risorse del Fondo di Sviluppo e Coesione, sorgerà in aree disponibili in pieno centro storico, con ingresso da via Tenente Angelo Cirillo, con uscita e altrettanto ingresso da via Luisa Sanfelice, bypassando piazza Pace. L’opera prevede la realizzazione di settanta posti auto di cui tre destinati a disabili, una rete di smaltimento acque meteoriche. I posti auto avranno una larghezza di 2,50 m per una lunghezza pari a 5,00 m, al fine di agevolare al massimo l’utilizzo del parcheggio anche per le auto di maggiori dimensioni. L’area sarà dotata di un sistema di videosorveglianza e di un impianto di pubblica illuminazione. La sosta, invece, sarà a pagamento e sarà gestita da una società esterna non appena saranno ultimate le procedure di gara.

CRONACA