Alberto Dortucci

Torre del Greco, crolla il solaio di un edificio: l’operaio ferito sparito nel nulla

Alberto Dortucci,  
Cede il terrazzo di uno stabile, muratore cade in una casa. Pioggia di calcinacci, famiglia miracolata e sgomberata

Torre del Greco, crolla il solaio di un edificio: l’operaio ferito sparito nel nulla

Torre del Greco. Crolla il solaio di copertura di un edificio di via Plebiscito: muratore «precipita» nel soggiorno di un’abitazione al terzo piano e poi sparisce nel nulla. Si tinge di giallo l’incidente sul lavoro andato in scena proprio a due passi da palazzo Baronale, sede istituzionale del Comune: toccherà agli agenti di polizia municipale guidati dal comandante Salvatore Visone – i primi a intervenire sul posto – provare a fare piena luce su una vicenda dai contorni oscuri.

Il tonfo e il volo

la prima ricostruzione dei caschi bianchi, il crollo sarebbe avvenuto intorno alle 10.30 sul tetto di un edificio interessato da interventi di riqualificazione delle facciate con il bonus del 110%. Approfittando dei lavori in corso, poi, si sarebbe proceduto alla «manutenzione straordinaria» del solaio di copertura dello stabile. Un’operazione costata cara all’operaio salito sul lastrico solare, perché al centro del tetto si è improvvisamente aperta una voragine: l’uomo è precipitato nel soggiorno di un’abitazione al terzo piano, abitata da una coppia con tre figli. Fortunatamente nessuno si trovava nella stanza in cui – insieme all’operaio – sono venuti giù calcinacci e pietre del soffitto.

L’allarme e i soccorsi

Immediato è scattato l’allarme: in pochi minuti in via del Plebiscito sono arrivate prima un’ambulanza del 118 e poi una pattuglia della polizia municipale. Al proprio arrivo i caschi bianchi non hanno trovato la vittima dell’incidente sul lavoro – rimasta ferita, secondo il racconto di alcuni testimoni, a una spalla e al volto – successivamente «cercata» al pronto soccorso di vari ospedali del territorio. Al momento, senza successo.

Gli accertamenti

Le attenzioni degli agenti di polizia municipale si sono poi concentrate sugli interventi di restyling dell’edificio per accertare la legittimità dei lavori in corso sul solaio di copertura dello stabile, slegati dal rifacimento delle facciate finanziato con il bonus del 110%. In ogni caso, la vicenda è stata segnalata all’ufficio tecnico del Comune per le necessarie verifiche. Ovviamente, le opere in corso sul tetto dell’edificio sono state bloccate fino a nuove disposizioni.

L’abitazione sgomberata

Alla luce dei danni provocati dal crollo e del rischio di ulteriori cedimenti del solaio, la famiglia residente nell’appartamento al terzo piano dell’edificio di via Plebiscito è stata sgomberata fino all’esecuzione dei lavori di messa in sicurezza. Come da prassi, il Comune ha concesso un finanziamento una tantum agli sfollati per trovare una sistemazione temporanea fino al termine dell’emergenza abitativa.

©riproduzione riservata

CRONACA