Michele Imparato

Juve Stabia, suggestione Mezavilla

Michele Imparato,  

Juve Stabia, suggestione Mezavilla

Da qualche giorno sta circolando una voce che è più una suggestione. Adriano Mezavilla potrebbe chiudere la sua carriera alla Juve Stabia. Il 39enne jolly brasiliano è attualmente senza contratto dopo le ultime due stagioni giocate a grandi livelli col Sorrento, nel campionato di serie D. Adriano Mezavilla non ha certo bisogno di presentazioni perchè è un calciatore che alla Juve Stabia e a Castellammare ha giocato sei anni, quattro in serie B e due in Lega Pro. Il brasiliano si può dire che è quasi un’istituzione perchè è sempre stato uno dei beniamini dei tifosi delle Vespe proprio per il suo carisma e attaccamento alla maglia. E’ arrivato alla Juve Stabia nel 2010 e al primo anno in maglia gialloblù ha fatto subito centro vincendo i playoff nella famosa finale contro l’Atletico Roma. Calciatore che era stato voluto alla Juve Stabia da Piero Braglia che l’aveva allenato già a Taranto. Oltre alle qualità calcistiche, infatti, Adriano Mezavilla è sempre stato un leader nello spogliatoio per la sua esperienza. Il brasiliano ha fatto sicuramente la storia della Juve Stabia giocando 178 partite ufficiali che lo hanno fatto entrare nella hall of fame del club tra i giocatori con più presenze. Dopo aver vinto i playoff nel 2011, Mezavilla ha giocato anche i successivi tre campionati in B lasciando Castellammare nel 2014 dopo l’amara retrocessione in Lega Pro. E quasi come una favola ci è ritornato nel 2018 e nonostante i 34 anni il brasiliano è stato decisivo nella cavalcata della Juve Stabia di Caserta in serie B segnando gol pesanti come la doppietta a Lentini che aveva portato alla rimonta dal 2-0 per la Sicula al 2-3 finale della Juve Stabia. Successo che poi con la vittoria contro la Vibonese, nella gara successiva, ha portato alla promozione matematica in serie B. E anche in quella partita Mezavilla ha segnato il gol della promozione, quello del 2-1. Quasi come un segno del destino. Quella promozione ha allungato la carriera calcistica al brasiliano perchè gli è valsa il rinnovo automatico  del contratto. Adriano Mezavilla ormai diventato un jolly per Caserta visto che è stato utilizzato in tutti i ruoli tranne quello del portiere è rimasto anche in serie B nella stagione chiusa con la retrocessione rocambolesca dopo il lungo stop causa covid. E dopo l’addio del presidente Franco Manniello anche Mezavilla ha lasciato Castellammare con la morte nel cuore perchè avrebbe voluto restare per prendersi la rivincita. Dopo Castellammare il brasiliano è ripartito dal Sorrento e dal campionato di serie D in cui ha fatto da chioccia ai tanti giovani della società rossonera oltre a mostrare di essere ancora utile. Ora Mezavilla è senza squadra ma ha fatto sapere che vuole giocare l’ultimo campionato per poi chiudere la sua lunga carriera. In cuor suo Mezavilla spera di poterlo fare alla Juve Stabia. Una squadra che gli è rimasta nel cuore e per la quale si butterebbe nel fuoco.

CRONACA