Andrea Ripa

Assunzioni all’Eav, bando per 80 posti per mettere fine ai disagi in Circum

Andrea Ripa,  

Assunzioni all’Eav, bando per 80 posti per mettere fine ai disagi in Circum

Ottanta posti di lavoro in Eav. Dopo le difficoltà di un’estate nera dal punto di vista dei trasporti su tutte le linee gestite dall’Ente Autonomo Volturno, l’azienda punta a reclutare nuovo personale per mettere da parte tutti i disagi registrati negli ultimi anni. La carenza di personale ha spesso spinto la società in house della Regione Campania – che gestisce il servizio Circum tra le provincie di Napoli e Salerno – a cancellare intere tratte ferroviarie, a danno di migliaia di pendolari costretti a fare i conti, oltre che con i ritardi, anche con le discutibili direttive in tema di gestione delle linee sui binari.  Senza dimenticare i continui scontri su richieste di straordinari sfociate in scioperi capaci di rendere ancor più infernale il servizio tra il Vesuviano e la fascia costiera. Così da ieri mattina sul sito della Regione è stato pubblicato il bando per l’assunzione di 80 figure professionali a tempo indeterminato. Saranno macchinisti e capotreni, divisi 40 e 40, che prenderanno servizio nei prossimi mesi sui convogli Eav della Circum, della Cumana e della Circumflegrea. Ma non sarà un concorso pubblico accessibile a tutti. I candidati dovranno possedere un diploma superiore e l’abilitazione alla conduzione del materiale rotabile o, nel caso dei capotreni, l’abilitazione all’accompagnamento dei treni. Una selezione insomma per «soli» addetti ai lavori. Le domande di ammissione è scaricabile dal sito di Eav e dovranno pervenire entro e non oltre il giorno 15 settembre prossimo. Al momento è prevista la sola valutazione dei titoli presentati ed un colloquio orale. In caso pervengano un elevato numero di domande, procederà con una prova scritta preselettiva. Per prendere parte al bando come macchinista di Eav bisognerà essere in possesso del diploma scuola media superiore oppure del diploma di istruzione e formazione professionale ma soprattutto la licenza “Conduzione Treni” e il certificato di avvenuta formazione per il conseguimento del certificato complementare conforme a quanto previsto dal decreto 247 del 2010 rilasciato da un’Impresa Ferroviaria o un centro di formazione riconosciuto Ansfisa. Nel caso di eventuale provvedimento di riconoscimento o di equipollenza previsto dalla vigente normativa, possedere anche la conoscenza della lingua italiana di livello B1. Mentre per prendere parte al bando come capotreno dell’azienda di trasporti in house della Regione Campania bisognerà essere in possesso del diploma scuola media superiore oppure del diploma di istruzione e formazione professionale. Inoltre bisognerà presentare l’abilitazione all’accompagnamento dei treni in corso di validità rilasciata da un’Impresa ferroviaria avendo svolto la relativa attività di accompagnamento nel corso degli ultimi tre anni o, in alternativa, un certificato di avvenuta formazione sui contenuti di base previsti per l’attività di sicurezza accompagnamento dei treni rilasciato da un centro di formazione riconosciuto dall’Ansfisa; nel caso di eventuale provvedimento di riconoscimento o di equipollenza previ sto dalla vigente normativa, possedere anche la conoscenza della lingua italiana di livello B2.

CRONACA