Tiziano Valle

Otto proiettili nascosti in un’aiuola in villa comunale a Castellammare, l’inquietante scoperta dei vigili

Tiziano Valle,  

Otto proiettili nascosti in un’aiuola in villa comunale a Castellammare, l’inquietante scoperta dei vigili

CASTELLAMMARE DI STABIA – Otto proiettili calibro 9×21 sistemati in una cartucciera artigianale e nascosti in un’aiuola in villa comunale, nei pressi dei bagni pubblici. E’ la scoperta che ha agitato il Ferragosto a Castellammare di Stabia e scatenato anche la paura di tanti cittadini che hanno assistito alle operazioni di sequestro degli agenti di polizia municipale. Un vero e proprio giallo su cui adesso indaga la Procura della Repubblica di Torre Annunziata, che dovrà decidere se disporre accertamenti sui bossoli che potrebbero essere stati toccati anche da alcuni minorenni.La scoperta è stata fatta la sera di Ferragosto. Un uomo insieme a un bambino ha avvicinato una pattuglia della polizia municipale impegnata in un servizio di controllo del territorio nei pressi della cassa armonica e ha segnalato che alcuni ragazzini avevano trovato qualcosa di pericoloso nei pressi dei bagni pubblici. Gli agenti – agli ordini del comandante Antonio Vecchione e del tenente Donato Palmieri – si sono subito diretti verso il luogo indicato e hanno scoperto la cartucciera contenente gli otto proiettili.

A quel punto, l’uomo che aveva fatto la segnalazione sparisce tra la folla che passeggia in villa comunale, mentre si comincia a formare un capannello di persone attorno agli agenti che lavorano per verificare se possa esserci altro nascosto tra le aiuole e repertare i bossoli.Gli agenti avvertono anche il pm di turno, che predispone il sequestro dei proiettili, in attesa di decidere come procedere.Una scoperta inquietante quella fatta sul lungomare di Castellammare. Chi ha nascosto la cartucciera con i proiettili, a due passi dalle giostrine per i bambini, sa che quella zona della villa comunale non è coperta da circuiti di videosorveglianza pubblici o privati. Inoltre, nessuna delle persone presenti in quel momento sul posto è riuscita a dare informazioni utili agli agenti di polizia municipale e anche l’uomo che aveva fatto la segnalazione si è dileguato nel nulla senza aggiungere altro.L’ipotesi più accreditata, dunque, è che alcuni ragazzini che stavano giocando in villa comunale hanno trovato la cartucciera e forse hanno anche toccato i proiettili, prima dell’intervento degli agenti.

Ma resta il giallo su chi abbia potuto utilizzare un’aiuola della villa comunale per nascondere i proiettili e soprattutto il motivo per cui l’ha fatto. Pare scongiurata, almeno per il momento, la possibilità che assieme ai bossoli fosse nascosta anche una pistola. Ma non è esclusa l’ipotesi che quei proiettili potessero essere stati nascosti in quella zona per compiere azioni delittuose in villa comunale, anche perché chi l’ha fatto sapeva che in quella zona non ci sono telecamere. Altra pista, forse ancora più inquietante, è che a portare quei proiettili sul lungomare possano essere stati dei ragazzini.Un mistero su cui adesso toccherà alla Procura di Torre Annunziata provare a fare luce.

CRONACA