Spalletti: “Kvara può mostrare più personalità”

metropolisweb,  

Spalletti: “Kvara può mostrare più personalità”

“Kvaratskhelia è un bravo ragazzo e un grande professionista, ma ancora deve trovare il ritmo, la tranquillità per esibire le qualità. Ora sente il nuovo incarico ma quando lui si libera da queste pressioni, vi farò vedere che giocatore è. E’ forte ma può far vedere più personalità”. Luciano Spalletti non si accontenta della doppietta dell’attaccante contro il Monza, e alza l’asticella del georgiano molto applaudito dai 36.500 del Maradona. Una doppietta che contribuisce al 4-0 sul Monza che lascia contento Spalletti: “Una buona partita – spiega – come ne abbiamo fatte molte in avvio l’anno scorso con chi è andato via. Il pericolo era non ripartire forte perdendo qualità. I nuovi hanno mostrato ai tifosi di fidarsi dei calciatori arrivati, che sono seri e con il cuore su Napoli. Siamo sulla buona strada, vedremo poi in opera i nuovi arrivati negli ultimi giorni. C’è da inserirli ma anche essere rispettosi di far giocare chi si è allenato in estate. Ora abbiamo calciatori che ci permettono, se mostrano di essere in condizione, di essere una squadra ancora più forte grazie alla bravura del presidente. So che il calciatore nuovo crea entusiasmo nel tifo, ma chi ha giocato stasera ci permette un ulteriore passaggio di farli stare dentro qualche allenamento e valutarli senza buttarli dentro alla cieca”. In attesa di vedere giocare Raspadori, Simeone e Ndombele, Spalletti elogia Kim Min-Jae: “Oggi molto bene lui e Rrahmani – spiega – ma devono partecpare di più alla costruzione del gioco, lo fanno bene ma si può fare benissimo per trovare sbocco davanti”. Elogi a centrocampo per Zielinski e anche per il neo arrivato Ndombele: “Lo puoi buttare dentro così – spiega sul francese giunto dal Tottenham – sa giocare al calcio, conosce diverse posizioni, ha giocato anche da trequartista. Zielinski ora parte da dieci metri più dietro e trova beneficio, è un cavallo di razza, ha bisogno di andare in giro per il campo, di caracollare con palla sui piedi”. Secondo ko consecutivo per il Monza. Il tecnico Giovanni Stroppa spiega: “oggi abbiamo sbagliato tanto con una squadra come questo Napoli a cui non puoi concedere troppo. La partita dopo il primo e bel gol di Kvaratskhelia potevamo cambiarla, ma dovevamo essere più incisivi e invece non abbiamo fatto nulla, siamo stati anche leggeri in mezzo in campo”. Per il tecnico della neopromossa “da domani lavoriamo su fisico e testa, vorrei partire dimenticando questa partita di Napoli e ricordarmi della prestazione fatta con il Torino, per ricominciare da quella mentalità. Qui invece bisognava far correre il Napoli a vuoto e non ci siamo riusciti, regalando molto del nostro agli azzurri”.

CRONACA