Capri. Controlli di Asl e carabinieri dopo il malore della bimba che ha bevuto latte scaduto

Redazione,  

Capri. Controlli di Asl e carabinieri dopo il malore della bimba che ha bevuto latte scaduto

Dopo la denuncia presentata sabato da una giovane mamma, costretta a portare in ospedale la figlia di 15 mesi, che si era sentita male dopo aver bevuto del latte scaduto, un nucleo di vigili sanitari inviati a Capri dall’ASL NA 1 Centro, in sinergia con i Carabinieri delle stazioni di Capri ed Anacapri, ha avviato un’operazione di ispezione a tappeto dei banchi espositivi e dei locali di deposito dei supermercati presenti sull’isola per controllare la scadenza dei prodotti. Ad insospettire la donna erano stati i continui attacchi di vomito che avevano colpito sua figlia: il latte è risultato scaduto il 10 gennaio 2022. tanto da ricorrere al pronto soccorso dell’ospedale di Capri. L’operazione di controllo è ancora in corso e durerà ancora a lungo perchè riguarda tutti i supermercati di Capri. Sarà la stessa ASL, o i Carabinieri, a comunicarne gli esiti.

CRONACA