Napoli, il mercato ora è nelle mani di Jorge Mendes

metropolisweb,  

Napoli, il mercato ora è nelle mani di Jorge Mendes
during the Serie A 2022/23 match between SSC Napoli And AC Monza Diego Armando Maradona Stadium

Il mercato del Napoli è nelle mani di Jorge Mendes. Da una parte l’asse con Parigi tra Keylor Navas e Fabian Ruiz, dall’altra la prospettiva Cristiano Ronaldo. Mendes ne parla da più di un mese con De Laurentiis prospettando uno scenario che poteva diventare plausibile negli ultimi giorni di mercato. In mezzo ci sono stati il rifiuto dell’Atletico Madrid, la pista Bayern Monaco che non è decollata, così l’idea Napoli è piombata nel mondo di Castel Volturno, in maniera più dirompente del Jova Beach Party. L’incastro riguarda Osimhen, che piace da tempo al Manchester United, per convincere De Laurentiis serve un’offerta shock: almeno 100 milioni di euro più il prestito di Ronaldo con l’ingaggio pagato al 75% dai Red Devils. Cr7 senza Champions ha un ingaggio di circa 17 milioni, Mendes vuole riportarlo nell’Europa che conta, ridargli l’adrenalina della sfida personale con Messi, sarebbe la prima volta nell’ultimo ventennio che la Champions League non abbia Ronaldo tra le sue stelle. Il Napoli smonterebbe il castello costruito in questi mesi ma metterebbe dentro innanzitutto un campione, poi esperienza e personalità sul campo oltre che un mondo nuovo da esplorare sotto il profilo degli introiti che può generare. De Laurentiis poi è attratto dall’idea di portare al Maradona un giocatore di grande livello, ci ha provato anche per Dybala che ha scelto la Roma, dopo tanti colloqui tra il Napoli e il suo entourage. Ne ha parlato anche Mario Rui a Radio Kiss Kiss Napoli: “Sono di parte ma per me è il calciatore più forte di tutti i tempi a livello mondiale. Poi lascio le chiacchiere agli altri, vediamo come va a finire. Io sono un suo tifoso e sono sicuro che tutto lo spogliatoio lo accoglierebbe al meglio” La proposta dello United ancora non c’è, i Red Devils stanno trattando Antony, esterno offensivo dell’Ajax, un altro mister 100 milioni o almeno quasi. La cronaca dell’universo complessivo di quest’affare complicato riporta anche la smentita di Roberto Calenda, agente di Osimhen: “Nessuna trattativa in corso, nessuno scambio. Victor Osimhen è un giocatore del Napoli e vuole giocare la Champions col suo Napoli dopo averla conquistata sul campo con orgoglio insieme a mister e compagni”. Al momento la trattativa con il Napoli è un’ipotesi con Mendes stratega, lo stesso United riflette se andare avanti nel maxi-investimento per Antony, voluto da Ten Hag, o assicurarsi un centravanti come Osimhen, un’assicurazione per il futuro. Il Napoli ha un’urgenza: liberarsi di Fabian Ruiz, che sarà escluso dai convocati anche per la trasferta di Firenze. L’imminente trasferimento di Paredes alla Juventus dovrebbe accelerare la cessione di Fabian Ruiz. Può andar via anche Ounas, in Italia piace al Monza e alla Sampdoria. Fabian ha l’accordo con il Psg, il Napoli dovrebbe incassare 22 milioni più bonus. Una volta definita la cessione dello spagnolo, può diventare caldo l’affare Navas. Galtier ha dichiarato che lo convocherà per la gara contro il Monaco, il Napoli è convinto che nei primi giorni della prossima settimana la rescissione con il Psg possa diventare realtà. È un intreccio che deve diventare concreto tra buonuscita, pendenze arretrate, bonus alla firma e un biennale magari con opzione per il terzo, tutto nelle mani di Mendes.

Ciro Troise

CRONACA