Michele Imparato

Juve Stabia e Turris, subito derby vietati

Michele Imparato,  

Juve Stabia e Turris, subito derby vietati

Il campionato non inizia sotto una buona stella per i tifosi di Juve Stabia e Turris. I primi derby, infatti, sono stati già etichettati a rischio dall’Osservatorio e si disputeranno con alcune restrizioni. Per quanto riguarda la Juve Stabia, la partita di esordio contro la Gelbison allo stadio Torre di Pagani sarà vietata ai tifosi stabiesi. L’Osservatorio ha vietato la vendita dei biglietti in provincia di Napoli. Una decisione scontata già quando è stato compilato il calendario del girone C visto che il derby contro la neopromossa Gelbison si giocherà a Pagani e tra la tifoseria della Juve Stabia e quella della Paganese non corre buon sangue. Quindi ci sarebbe stato il rischio di incidenti nella città di Pagani che ospiterà le partite casalinghe della Gelbison. Dunque prima trasferta vietata agli stabiesi e che coincide proprio con la prima di campionato e questo non fa altro che aumentare l’attesa dei tifosi della Juve Stabia per vedere all’opera la squadra di Colucci. Lo faranno domenica prossima, 11 settembre, in occasione del derbissimo contro la Turris dell’ex Padalino. Anche in questo caso non sarà una partita aperta a tutti perchè l’Osservatorio, che ha inserito Juve Stabia-Turris tra le gare ad alto rischio, per ora ha sospeso la vendita dei biglietti. Con molta probabilità si va verso il divieto ai tifosi corallini di assistere al derby al Menti e sarà poi la stessa cosa per gli stabiesi in quello di ritorno al Liguori di Torre del Greco. Del resto negli ultimi due campionati ci sono state le medesime restrizioni. Nel primo anno in cui si è tornato a giocare il derby tra Juve Stabia e Turris, dopo un’assenza di quasi venti anni, gli stadi erano chiusi perchè ancora in piena pandemia covid. L’anno scorso la trasferta è stata vietata agli stabiesi per il derby di andata al Liguori di Torre del Greco così come in quello del Menti non ci furono tifosi della Turris al Romeo Menti. Il derby tra stabiesi e corallini è uno dei più antichi in Campania, sempre acceso negli anni ottanta e novanta con coreografie che sono entrate nella storia e che ora fanno parte dell’album dei ricordi. Purtroppo il calcio di oggi sta diventando sempre più ristretto a una determinata fascia di tifosi soppiantato dal calcio in poltrona vista l’offerta televisiva che da anni c’è anche in Lega Pro. Per ora i tifosi della Juve Stabia saltano la prima trasferta di campionato e non sarà nemmeno l’unica. Quelli della Turris, invece, salteranno la partita di Castellammare incontro di cartello della seconda giornata nel girone C. A inizio settimana arriverà la comunicazione ufficiale dell’Osservatorio.

CRONACA