Michele Imparato

Juve Stabia-Turris. Dal gol di Cetronio nell’88 al Marotta-show

Michele Imparato,  

Juve Stabia-Turris. Dal gol di Cetronio nell’88 al Marotta-show

Negli ultimi due anni la Juve Stabia ha sempre gioito al Menti dopo il derby. La sfida è tornata a giocarsi dopo venti anni di assenza per le vicissitudini sportive delle due squadre. Le Vespe si sono alternate tra campionati di serie B e Lega Pro mentre i corallini sono risaliti primi dall’Eccellenza e poi dall’inferno della serie D. Nella sfida giocata al Romeo Menti nel marzo 2021, il grande protagonista è stato Alessandro Marotta autore di una tripletta entrato nella storia come miglior realizzatore in 90’. Ma ci sono anche altri primati che oggi potrebbero, chissà, essere scalzati. Come quello della rete più veloce segnata da Gianni Brugaletta, attaccante sgusciante della Juve Stabia nel campionato di C2 1986-87. Brugaletta riuscì a segnare dopo 2’ di gioco andando poi a esultare arrampicandosi sulla rete di recinzione della curva Sud. Sua esultanza tipica nel bienno a Castellammare. I precedenti sorridono alle Vespe che nei derby con la Turris giocati al Menti hanno vinto 9 volte con altrettanti pareggi e 4 successi dei corallini. La vittoria più rotonda della formazione di Torre del Greco a Castellammare resta il 2-0 nel campionato di C2 1985-86 con le reti degli attaccanti Piccinetti e Anastasio. L’ultima vittoria della Turris fuori casa (in realtà si era giocata sul neutro di Caserta per la squalifica del Menti) risale al 1988 con l’1-0 firmato da Pippo Cetronio. L’anno scorso la Juve Stabia allenata da Walter Novellino ha fatto sua la partita al Menti vincendo 3-0 con le reti di Stoppa e la doppietta di Umberto Eusepi, bomber che la società stabiese ha provato di riportare in maglia gialloblù ma poi andato al Lecco.

CRONACA