Giovanna Salvati

Torre Annunziata, mini telecamere nascoste contro gli incivili dei rifiuti

Giovanna Salvati,  

Torre Annunziata, mini telecamere nascoste contro gli incivili dei rifiuti

Lo avevano annunciato all’inizio del loro mandato alla guida del Comune di Torre Annunziata sciolto per infiltrazioni mafiose. E ora, dopo mesi, il piano sicurezza ambientale diventa certezza. Installare mini telecamere per bloccare gli sversamenti di rifiuti, identificare i trasgressori ed evitare che le strade della città diventino puntualmente delle discariche a cielo aperto. E’ questo il piano che i commissari avevano annunciato durante una conferenza stampa in Comune e che ora, finalmente, diventa una certezza. Le telecamere, ovviamente, saranno installate in punti strategici in città, nei rioni a rischio dove puntualmente vengono abbandonati rifiuti, nei centri storici come via Commercio, nel rione della Provolera ma anche lungo i marciapiedi. «Ci sono punti nei quali puntualmente i rifiuti vengono abbandonati con una certa puntualità – dicono dal comando vigili – e nonostante le telecamere non sempre è facile individuare gli autori dello scempio». Ma grazie al nuovo impianto temporaneo sarà invece possibile dare un nome e un volto, e ovviamente una punizione ai trasgressori. Le telecamere piccole ma di alta tecnologia saranno installate sui muretti, su tralicci o anche su ostacoli comunali, insomma in punti strategici. Le immagini saranno poi scaricate dagli agenti del comando della polizia municipale. Una iniziativa importante per una città dove il fenomeno degli sversamenti continua a rappresentare una problematica. In più occasioni il Comune aveva anche avviato una serie di controlli straordinari e in più punito, dopo averli individuati in alcune occasioni grazie alle attuali telecamere. Il piano prevede anche la messa in manutenzione dell’attuale impianto dove sono carenti ancora decine di telecamere.

CRONACA