cronaca

Condividi

Torre Annunziata, pari opportunità al consiglio dell’ordine degli avvocati: bufera sulle nomine a tavolino

Torre del Greco. Un attacco al cuore del «sistema» intorno a cui gira la politica forense all’ombra del Vesuvio. Ha scatenato riflessioni e discus...

Condividi

Ercolano, la Cgil accende la guerra politica su parcheggi e strisce blu

Ercolano. Veleni sugli «incassi-fantasma» al parcheggio degli Scavi: la Cgil porta gli atti in Procura e il sindaco Ciro Buonajuto finisce sott’ac...

Condividi

Dehors e chioschi: a Gragnano approvato il regolamento per le attività

Approvato il regolamento per l’installazione di dehors e chioschi per favorire le attività commerciali del territorio. Un vademecum per stabilire l...

Condividi

Imprenditore suicida, avvocato condannato per truffa

Prende i soldi per tutelare una famiglia ma quel denaro finisce nelle sue tasche. Condannato ad un anno ed otto mesi per truffa, appropriazione indebi...

Condividi

Elezioni a Massa Lubrense, la mossa del Pd Possibile: lista in campo contro la maggioranza

Il conto alla rovescia verso le prossime elezioni Comunali continua. E le grandi manovre entrano definitivamente nel vivo. Mentre da una parte la magg...

Condividi

Turismo, allarme in penisola sorrentina: «Basta abusivi, qui è una giungla»

Un brutto segnale. Che alimenta preoccupazione e torna a far discutere gli imprenditori. Nel 2019, l’Italia perde ancora appeal. E, di conseguenza, ...

Condividi

Sicurezza, svolta a Meta: chi rifà le facciate non paga la Cosap

Un provvedimento ormai divenuto tradizionale, consueto, già varato negli ultimi anni. E che adesso viene puntualmente riproposto con tanto di deliber...

Condividi

Truffa SylvaMala, l’agente di viaggi di Trecase si difende ma tace sui 300mila euro

“Ero all’estero, ma non a Dubai. Sul mio conto sono state dette cose false e assurde. A partire dai debiti che avrei contratto con le banche. Io n...

Condividi

Casillo, il padrino di Boscoreale senza impero. Lo Stato si prende le case del boss

Sale a quarantanove il numero dei beni confiscati alla camorra e acquisti al patrimonio comunale di Boscoreale. Ai diciannove riconducibili al clan Aq...

Condividi

Due pentiti inchiodano il boss Luongo: «A Portici e San Giorgio comandava lui»

Ci sono le denunce dei commercianti taglieggiati e minacciati dalla camorra, ci sono cifre e nomi degli appartenenti al clan delle bombe e ci sono le ...