Rischi in cella, trasferiti i due stupratori di Pagani

metropolisweb,  

Rischi in cella, trasferiti i due stupratori di Pagani

PAGANI – Non parlano e restano in carcere i due paganesi accusati dello stupro della minorenne: Giuseppe Bombardino e Antonio Saggese hanno scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere davanti al gip del tribunale di Nocera Inferiore Giovanna Pacifico, che alla conferma della massima misura cautelare chiesta dal Pm Ernesto Caggiano ha aggiunto il rituale nulla osta per il trasferimento dei ragazzi dal carcere di Fuorni, ritenuto a rischio per il tipo di accuse contestate, alla struttura di Vallo della Lucania. La difesa dei due indagati, rappresentata dagli avvocati Vincenzo e Silvio Calabrese, lavora per la successiva istanza al tribunale del riesame, a fronte di un iniziale quadro accusatorio definito “orribile” rispetto al materiale a disposizione dell’accusa.

 

+++TUTTI I DETTAGLI SULL’EDIZIONE ODIERNA DEL QUOTIDIANO METROPOLIS IN EDICOLA+++

CRONACA