Sangue a scuola, la difesa dell’accoltellatore: «Voleva farmela pagare»

metropolisweb,  

Sangue a scuola, la difesa dell’accoltellatore: «Voleva farmela pagare»

SALERNO – «L’ho colpito perchè di lui avevo paura, avevo sentito da amici in comune che gli ero antipatico e che voleva farmela pagare. Ho sbagliato ma mi sono lasciato prendere dalla paura che avevo di lui, che è così grosso rispetto alla mia corporatura. Ma non riesco a spiegarmi questa antipatia da dove arrivi». Si difende davanti al giudice Nutolo, il 17enne G.I.- arrestato per tentato omicidio dopo aver sferrato le tre coltellate al coetaneo C.S.. Fa nomi e cognomi delle persone che erano al corrente di quelle minacce ma prima ancora di difendersi ha voluto sapere sulle condizioni del compagno di istituto da lui aggredito con un coltello dopo una lite a causa di un ombrello.

+++TUTTI I DETTAGLI NELL’EDIZIONE ODIERNA DI METROPOLIS+++

CRONACA