Torre Annunziata. Droga: asse con la Colombia, scacco alla raffineria del clan Gallo

metropolisweb,  

Torre Annunziata. Droga: asse con la Colombia, scacco alla raffineria del clan Gallo

Potrebbe costare 3 milioni di euro alla camorra vesuviana il blitz eseguito, martedì notte dalla Guardia di Finanza, all’interno di un immobile di via Alveo Falangone, a San Giuseppe Vesuviano. Nell’ambito di un’operazione anti-spaccio, infatti, i militari hanno scoperto e sequestrato un vero e proprio centro per la raffinazione della cocaina amministrato – per gli inquirenti – da alcuni “professionisti” di origini colombiane e gestito da esponenti del clan Gallo-Limelli-Vangone, la cosca con base e interessi a Torre Annunziata, Boscoreale e Boscotrecase. Un blitz dai contorni sconvolgenti che potrebbe aprire nuovi scenari sulle dinamiche dello spaccio all’ombra del Vesuvio, costato l’arresto a 5 persone. Si tratta di Vincenzo Cirillo di Torre Annunziata, Carmine Russo di Boscotrecase e di 3 cittadini di origini colombiane: Alzate Sanchez Jaime, Arroyane Viveros Francisco Javier e Valle Ortega Sandra Lorena, quest’ultima sudamericana con passaporto spagnolo. 

+++TUTTI I DETTAGLI IN EDICOLA OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++

CRONACA