A Scafati Antimafia e Commissione d’Accesso indagano sui viaggi romani di Aliberti jr

metropolisweb,  

A Scafati Antimafia e Commissione d’Accesso indagano sui viaggi romani di Aliberti jr

I viaggi romani di Nello Aliberti nel mirino di Commissione d’Accesso agli atti e Procura Antimafia di Salerno. è questa la terza pista che gli investigatori da tempo stavano seguendo e che, nelle ultime settimane, avrebbe preso un’accelerata. Il fratello del primo cittadino di Scafati, infatti, è molto attivo nella Capitale, dove avrebbe rapporti con alcune società del settore immobiliare. 

Da qui l’interesse della magistratura e del Pool prefettizio, guidato dal vice prefetto Vincenzo Amendola, a capirne di più, cercando anche di delineare meglio la figura del congiunto dell’amministratore di Palazzo Mayer.  L’inchiesta Antimafia della Procura di Salerno, coordinata dal sostituto procuratore Antimafia Vincenzo Montemurro, scattò all’alba del 18 settembre scorso, con gli uomini della Direzione investigativa Antimafia presso l’abitazione dei coniugi Pasquale Aliberti, primo cittadino di Scafati, e Monica Paolino, consigliere regionale, a casa di Nello Maurizio Aliberti, fratello del sindaco,  del factotum Giovanni Cozzolino e della segretaria generale dell’ente di via Pietro Melchiade, Immacolata Di Saia. 

 

+++ TUTTI I DETTAGLI OGGI IN EDICOLA SUL QUOTIDIANO METROPOLIS +++

CRONACA