Sgarri e danni, l’odissea di un disabile di Salerno

metropolisweb,  

Sgarri e danni, l’odissea di un disabile di Salerno

SALERNO – Tre anni di peripezie, ripicche, ritorsioni. Sfociate in danneggiamenti, quasi come atti intimidatori, che hanno limitato un uomo alle prese con le difficoltà di una vita che non può essere normale. Erminio Garofano ha 55 anni, è costretto su una sedia a rotelle e da diverso tempo è si trova a dover fronteggiare con delle difficoltà inaspettate. Il suo personalissimo inferno è cominciato da quando si è trasferito con i suoi due cani da Battipaglia nell’abitazione dei genitori nel quartiere Europa, in via Raffaele Schiavone, a pochi passi dal Parco del Mercatello. Da qualche tempo l’ha raggiunto anche la compagna. Che si è potuta rendere immediatamente conto degli ostacoli “provocati” da qualcuno che gli vuole mettere i bastoni fra le ruote. «Ho trovato un contesto completamente diverso da quello che avevo lasciato trent’anni fa», il “ritorno al passato” che, sin da subito, gli ha provocato delle “strane” sensazioni. Diventate realtà dopo poco tempo. 

+++GLI APPROFONDIMENTI NELL’EDIZIONE ODIERNA DI METROPOLIS+++

CRONACA