A zonzo sullo scooter a caccia di Pokemon: giovani minacciati con un coltello a Salerno

metropolisweb,  

A zonzo sullo scooter a caccia di Pokemon: giovani minacciati con un coltello a Salerno

SALERNO – A zonzo su un motorino per catturare Pokemon, vengono redarguiti e minacciati con un coltello da un automobilista. La follia è diventata realtà lunedì a Pastena, sul lungomare Colombo, a pochi passi dal Polo Nautico e dal Porticciolo. L’epidemia da “Pokemon Go”, la nuova app per i cellulari che permette agli utenti di catturare i personaggi del famoso cartone animato girando per strada, ha preso piede anche a Salerno: sempre più persone, infatti, hanno installato sul proprio smartphone l’applicazione avviando la “caccia di massa” dei mostriciattoli amatissimi dai bambini. Piccoli ma anche grandi, tutti spinti dalla stessa voglia di lanciare le pokeball e “acchiapparli tutti”, proprio come uno dei più famosi tormentoni della serie televisiva. Due giovani, nella serata di lunedì, hanno ben pensato di fare un “giro esplorativo” della zona orientale per cercare i Pokemon più rari. In sella a un motorino e telefonino con il programma attivato alla mano, la coppia di giovanissimi procedeva sul lungomare a zig-zag, provocando non pochi problemi ai pedoni e alle automobili che li seguivano. 

+++GLI APPROFONDIMENTI NELL’EDIZIONE ODIERNA DEL QUOTIDIANO METROPOLIS IN EDICOLA+++

CRONACA