Elezioni a Castellammare, a un anno di distanza si riconteranno le schede. D’Apice può sfilare lo scranno a Marino

metropolisweb,  

Elezioni a Castellammare, a un anno di distanza si riconteranno le schede. D’Apice può sfilare lo scranno a Marino

Ricontare tutte le schede della sezione 14, quella della scuola Denza a Ponte Persica, e verificare se ci sono due schede annullate ingiustamente alla lista Castellammare Insieme. L’ordinanza del Tar, sulla scorta del ricorso presentato da Emanuele D’Apice, primo dei non eletti tra le file dell’opposizione, arriva quasi a un anno di distanza dal voto delle amministrative che ha consegnato la città alla coalizione che sostiene il sindaco Antonio Pannullo. La questione è tutta interna alla minoranza, anche se l’eventuale ripescaggio di D’Apice potrebbe ridisegnare un potenziale scenario politico di cui si vocifera già da tempo e che vede Marino pronto a strizzare l’occhio alla maggioranza.

TUTTI I DETTAGLI SU METROPOLIS QUOTIDIANO IN EDICOLA OGGI.

 

CRONACA