Pompei, l’ex consigliere Martire: «Piazza Schettini, scempio da eliminare»

metropolisweb,  

Pompei, l’ex consigliere Martire: «Piazza Schettini, scempio da eliminare»

Pompei. «Pompei città per il verde pubblico. Per lo sport. Per il sociale». Dalla bacheca facebook del suo gruppo “Democratici riformisti-Pompei Insieme” sta elencando giorno dopo giorno le priorità che confluiranno poi nel programma della coalizione di centro-sinistra che sostiene il candidato sindaco Pietro Amitrano.  «Il  mio vantaggio è essere stato già parte del consiglio comunale, seppur all’opposizione», ha spiegato l’ex consigliere Bartolo Martire, «riesco così a cogliere le esigenze del territorio con l’obiettivo di dettare un chiaro orientamento al programma elettorale definitivo».

«Il prossimo “spot” che lancerò sarà dedicato a Piazza Schettini», ha continuato l’esponente dei Democratici riformisti che a livello regionale fa riferimento alla consigliera Pd Loredana Raia, «è uno scempio da eliminare subito. Piazza Schettini è una brutta cartolina per la città, da rifare e ripensare sia a livello estetico sia a livello di contenuti e funzionalità. Senza considerare i disagi che si creano in corrispondenza degli orari di ingresso e di uscita della vicina scuola».

Secondo Martire, che sarà capolista del suo gruppo nell’ormai imminente tornata elettorale «è necessario partire dall’ordinario. Pompei sta diventando invivibile, a partire da strade e marciapiedi. In un recente incontro con la consigliera regionale Loredana Raia , ho avuto modo di scambiare alcune battute con il governatore Vincenzo De Luca e gli ho chiesto attenzione per la nostra città. Servono interventi mirati proprio sulla dimensione estetica per rendere veramente “città dell’accoglienza”».

Sul candidato sindaco Pietro Amitrano c’è stata una lunga riflessione tra gli alleati: «Sin dalle prime battute, Amitrano si è dimostrato persona sensibile. È pronto ad ascoltare tutti e aperto al confronto, questo è senza dubbio un ottimo viatico per una futura buona amministrazione». 

Un prossimo incontro per lavorare al programma della coalizione è fissato per la prossima settimana. 

CRONACA